Excite

Olio, da oggi l'etichetta indica la provenienza delle olive

A partire da oggi entra vigore il Regolamento (CE) N.182 del 6 marzo 2009, che rende obbligatorio indicare nell'etichetta la provenienza delle olive impiegate per produrre l'olio vergine ed extravergine di oliva in commercio.

L'associazione di rappresentanza e assistenza dell'agricoltura italiana, la Coldiretti, ha spiegato che l'obbligo di indicare nell'etichetta l'origine delle olive impiegate nell'extravergine in tutti i paesi europei è "una risposta coerente alla necessità di combattere le truffe e di garantire la trasparenza alle scelte di acquisto dei consumatori. Un pericolo che ha un forte impatto negativo sui prezzi pagati agli agricoltori italiani che sono crollati al di sotto dei costi di produzione mettendo a rischio il futuro del settore".

Da oggi in poi, quindi, se sull'etichetta si leggerà "ottenuto da olive italiane", oppure "ottenuto da olive coltivate in Italia" o ancora "100 per cento da olive italiane", si potrà essere certi della qualità del prodotto. In caso contrario le etichette dovranno riportare scritte come "miscele di oli di oliva comunitari", o "miscele di oli di oliva non comunitari" oppure "miscele di oli di oliva comunitari e non comunitari".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016