Excite

Omicidio Alessandro Mathas, 26 anni di carcere per Giovanni Antonio Rasero

Giovanni Antonio Rasero, colpevole a titolo di concorso nell'omicidio di Alessandro Mathas, il bimbo di 8 mesi ucciso la notte dello scorso 15 marzo, è stato condannato a 26 anni di carcere. A pronunciare la sentenza la Corte d'Assise di Genova, che ha escluso le aggravanti dei futili motivi, della crudeltà e delle sevizie.

Presente in aula la madre di Rasero che, alla lettura della sentenza, ha avuto un malore. La madre di Giovanni Antonio Rasero, Pierina Cossu, ha così commentato la sentenza della Corte d'Assise di Genova: 'Ha fatto tutto lei, è lei l'unica colpevole'. Riferendosi a Katerina Mathas, madre del piccolo Alessandro. E ha aggiunto: 'Mio figlio è innocente, la colpa è sua. Mercoledì andrò a trovare mio figlio in carcere. L'unica cosa che gli diremo è che siamo disperati'.

La Corte ha poi disposto la trasmissione degli atti del processo alla Procura di Genova per procedere nei confronti di Katerina Mathas, che all'epoca era la compagna occasionale di Rasero.

Così, dopoché il pm Marco Airoldi aveva cambiato il capo di imputazione per Katerina Mathas da omicidio volontario in concorso con Giovanni Antonio Rasero in abbandono di minore con conseguente morte chiedendone la scarcerazione, le indagini a carico della donna per l'omicidio del figlio sono state ufficialmente riaperte. All'epoca dei fatti la mamma del piccolo Alessandro era stata 17 giorni sotto regime di custodia cautelare, poi era stata rimessa in libertà.

All'uscita dall'aula del tribunale il pm Airoldi ha detto: 'Aspettiamo di leggere le motivazioni della sentenza per capire meglio la decisione della Corte'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017