Excite

Omicidio Kennedy, dietro la finestra del deposito di libri c'era Oswald

Quando si parla dell'assassinio del presidente Usa John F. Kennedy, si parla anche di Lee Harvey Oswald. Da tempo ormai si ritiene che sia stato proprio Oswald a sparare dalla finestra d'angolo al sesto piano del deposito di libri scolastici a Dallas i tre colpi calibro 6.5 millimetri contro la Lincoln scoperta che trasportava Kennedy, la moglie Jackie, il governatore del Texas Connolly e l'autista, ma ora sembra che non si tratti pià solo di ipotesi. Ora pare si tratti di realtà.

Come sottolineato da un articolo di Vittorio Zucconi su La Repubblica un filmato girato dal signor Robert Hughes il 22 novembre 1963 ha svelato la chiave del delitto. Il produttore e regista Tom Jennings ha convinto il National Geographic a insistere su quel filmino, già visto e rivisto, e a produrre uno speciale per il giorno anniversario dell'omicidio.

Il vicepresidente del National Geographic, Michael Cascio, ha detto: "Tutti crediamo di avere visto tutto, a proposito di quel mattino a Dallas, ma c'è sempre qualche cosa che non abbiamo visto". Jennings ha affermato: "Anche io ho avuto un tuffo al cuore quando la macchia confusa ha preso la sostanza di un corpo che mi ha fatto gridare: ma quello è Oswald".

Il filmato del signor Hughes è stato esaminato con le più nuove tecnologie e grazie al computer la piccola figura è stata ingrandita. Così dietro alla "macchia confusa" si è materializzata la figura di Oswald. Si è sempre pensato a lui come autore dell'omicidio, il filmato ci permette ora di esserne certi. E' stato lui a sparare quei tre colpi fatali. Ma il video non ci permette di sapere chi siano stati i mandanti. Non esiste filmato, infatti, che potrà mai svelare questo mistero.

Foto: wikipedia.org

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016