Excite

Omicidio Sarah Scazzi, il giorno della verità

È giunto il giorno della verità, quello in cui Michele Misseri darà la sua ultima versione dei fatti sull'omicidio di Sarah Scazzi avvenuto il 26 agosto. Tante sono state le sue dichiarazioni, alcune discordanti, prima si è preso la responsabilità dell'assassinio, poi ha tirato in causa la figlia e infine ha accusato Sabrina Misseri di essere la carnefice della cugina.

Dopo poco mezzogiorno è iniziato nel carcere di Taranto l'interrogatorio allo zio di Sarah e in aula ci sono sia gli avvocati, che la criminologa Roberta Bruzzone, ma soprattutto è presente Sabrina, che non potrà interloquire, né scambiarsi uno sguardo con il padre, per evitare che l'incontro faccia faccia possa cambiare l'andamento della seduta.

L'avvocato di Misseri, Daniele Galoppa, prima dell'interrogatorio ha rilasciato poche frasi: 'Io mi aspetto la verità, speriamo che sia quella definitiva'. Anche la mamma di Sarah, Concetta Spagnolo, spera che quest'ultima puntata del giallo di Avetrana porti ad una conclusione: 'Spero che oggi Michele dica la verità perché lui la sa'.

Intanto continuano gli interrogatori intorno ad amici e parenti della vittima. Infatti, sono state ascoltate altre due persone tra cui Francesca, amica della quindicenne, che qualche giorno dopo la scomparsa di Sarah, Cosima e Sabrina l'avrebbero cercata insistentemente, ma lei per paura non si era fatta trovare.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017