Excite

Omicidio Sarah Scazzi: le clamorose rivelazioni di Cosima Serrano

L'omicidio Sarah Scazzi sembrava essersi concluso con l'arresto dello zio e della cugina e invece, ad Avetrana, i Carabinieri e i pm continuano a cercare prove e testimonianze per capire chi ha la responsibilità effettiva della morte della quindicenne.

Video: La testimonianza di Michele Misseri

Dalle ultime dichiarazioni rilasciate da Michele Misseri lui sarebbe intervenuto in un secondo momento, solo per seppellire il corpo della nipote e per usarle violenza, prima di metterla in un pozzo nelle campagne. A uccidere Sarah è stata solo la figlia, Sabrina Misseri, probabilmente con una cintura. All'origine del folle gesto una forte gelosia.

Per questo la ragazza è ancora in carcere e l'udienza del Tribunale del Riesame di Taranto, che deciderà sulla richiesta di scarcerazione, è stata rinviata giovedì. Gli avvocati della ragazza sono pronti a portare in aula otto testimone che scagionerebbero la loro assistita. Nel frattempo la mamma e moglie dei due imputati ha dichiarato di avere 'scottanti rivelazioni' da fare. La donna è un altro enigma di questo giallo, non si sa se sia stata complice o se era all'oscuro dell'intera vicenda.

Ieri, per la prima volta, si è recata a trovare il marito in carcere. 'Finalmente mi ha portato un po' di vestiti', avrebbe dichiarato l'uomo. Al termine del colloquio Cosima Serrano ha affermato di voler parlare con i magistrati per riferire le clamorose novità. Questa mattina si sarebbe dovuta recare in commissariato per rivelarle, ma un malore l'ha bloccata.

Un malore che non ha convinto gli inquirenti, che avevano chiesto l'accompagnamento coatto della donna, ma poi hanno preferito andare direttamente a casa Misseri per registrare la testimonianza. Le 'clamorose rivelazioni' devono essere importanti per le indagini, visto l'interesse del gip, potrebbero incastrare altri personaggi.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017