Omicidio Sarah Scazzi, le novità su Michele Misseri

  • Foto:
  • ©LaPresse

Continuano le interviste a Michele Misseri, lo zio di Sarah Scazzi uccisa ad Avetrana lo scorso 26 agosto. Dopo la scarcerazione (leggi la notizia) ha fatto scalpore l'intervista rilasciata a 'Matrix', nella quale Misseri si è preso le colpe di quello che è accaduto e ha spiegato come avrebbe ucciso la nipote (leggi la notizia).

Il video di Michele Misseri a Matrix

Le immagini della ricostruzione dell'omicidio fatta da Michele Misseri

Il video della scarcerazione di Michele Misseri

Adesso, rispondendo davanti alla sua abitazione all'inviata di 'Quarto Grado', Misseri ha detto che le nipoti devono chiedere scusa alla moglie Cosima Serrano e alla figlia Sabrina perché hanno parlato male. L'agricoltore ha affermato: 'Le ho viste le interviste che hanno fatto in tv, la tv ce l'avevo in carcere. Loro hanno fatto di tutto per farmi separare dalla mia famiglia... e loro lo sanno che la mia famiglia le ha trattate sempre bene'.

Parlando, invece, a SkyTg24 Misseri ha fatto sapere che andrà sulla tomba di Sarah quando verrà fuori il colpevole. Quando allora i cronisti, che lo avevano avvicinato nel giardino della villetta di via Deledda, gli hanno domandato: 'Ma allora Michele non sei tu il colpevole?'. Lui ha risposto: 'Stanno facendo tutto loro'. A quel punto l'altra sua figlia, Valentina, si è accorta che il padre stava parlando a ruota libera con i giornalisti ed è corsa in giardino per fermarlo, aggredendo verbalmente le troupe che ormai dal giorno della scarcerazione presidiano l'abitazione.

Nel frattempo le indagini continuano e l'uomo resta indagato per l'omicidio di Sarah, vilipendio e soppressione del cadavere della nipote. Misseri, però, è stato liberato. In carcere, per concorso in omicidio e soppressione di cadavere, ci sono Sabrina e Cosima.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014