Excite

Omicidio Sarah Scazzi, Michele Misseri: 'Sabrina è l'assassina'

Michele Misseri torna a parlare dell'omicidio di Sarah Scazzi e lo fa dando la sua ultima e definitiva versione dei fatti. Nell'ultimo interrogatorio ammette che lui non ha assistito alla morte della nipote, ma che è stato complice della figlia in un secondo momento, quando c'era da seppellire il cadavere.

L'audio della confessione di Michele Misseri

Secondo le ultime ricostruzioni lo zio – mostro averebbe dichiarato che Sabrina Misserilo raggiunse mentre stava dormendo: 'Scendi giù, ho combinato un casino' e lui, alla vista dell'assassinio della quindicenne, avrebbe tranquillizzato la figlia: 'Non ti preoccupare se qualcuno si accorge di qualcosa mi prenderò io tutte le responsabilità'.

Sabrina è l'assassina, avrebbe ucciso Sarah soffocandola con una delle 49 cinture da uomo e da donna sequestrate nell'abitazione della famiglia Misseri. All'esame del Ris ci sono molti oggetti che potrebbero essere l'arma del delitto, e tra questi una cinta bianca che si trovava sull'auto dell'uomo.

Ritratta la sua versione Michele, ma non cancella l'episodio scandaloso della violenza sessuale: 'Quando sono arrivato vicino all’albero di fico ho abusato del corpo di Sarah'. Proprio sul luogo, dove era il corpo della nipote, ha portato i Carabinieri per mostrare come ha fatto da solo a seppellirla.

I legali di Sabrina Misseri sono pronti per il Tribunale del riesame che domani dovrebbe decidere far continuare la sua reclusione nel carcere e aggiungono: 'Secondo noi Michele Misseri è affetto da un disturbo mentale, la misoginia, ecco perché ha ucciso Sarah e adesso si vuole vendicare con Sabrina e le altre donne di casa'.

Foto: videomediaset

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017