Excite

Omicidio Sarah Scazzi, prosciolto Michele Misseri

  • LaPresse

Lo zio della povera Sarah Scazzi, Michele Misseri è stato prosciolto dall'accusa di omicidio della nipote. Intervistato dalla Gazzetta del Mezzogiorno e dal Tg1, il gip del Tribunale di Taranto Martino Rosati ha spiegato di aver archiviato nei confronti di Misseri l'accusa di aver ucciso la 15enne di Avetrana il 26 agosto 2010.

Tutte le notizie sull'omicidio di Sarah Scazzi

L'accusa di omicidio già non compariva più nell'avviso di conclusione delle indagini preliminari a carico di Michele Misseri, fatto notificare dalla Procura di Taranto il primo luglio scorso. Il gip Rosati ha spiegato: 'I dubbi che fosse davvero lui l'assassino li ho avuti sin dal momento in cui l'ho interrogato nell'udienza di convalida del fermo. E i dubbi che ho avuto io li hanno avuti, penso, tutti coloro che erano presenti'.

Dell'omicidio della povera Sarah Scazzi sono accusate la moglie e la figlia di Michele, Cosima Serrano e Sabrina Misseri. Michele Misseri, insieme alle due donne, a un fratello e ad un nipote, è accusato della soppressione del cadavere della 15enne.

Lo scorso 29 agosto, quando si è svolta l'udienza preliminare del processo per l'omicidio della giovane, il collegio difensivo delle parti civili, ovvero dei familiari della vittima, Concetta Serrano Spagnolo, Giacomo e Claudio Scazzi, rispettivamente madre, padre e fratello di Sarah, ha chiesto complessivamente un risarcimento danni di 33 milioni di euro con provvisionale di 300mila euro (leggi la notizia).

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017