Excite

Omicidio Sarah Scazzi, Sabrina chiese: 'Papà ti aiuto?'

Nuovi particolari sono stati resi noti dall'incidente probatorio che venerdì scorso Michele Misseri ha rilasciato nel carcere di Taranto. L'uomo avrebbe ribadito che è stata la figlia a essere l'artefice dell'omicidio di Sarah Scazzi e lui è arrivato solo dopo che il cadavere era in garage.

Video Michele Misseri nel garage degli orrori

In quell'occasione Sabrina Misseri avrebbe chiesto: 'Papà, ti aiuto?' e la sua risposta, con la promessa di prendersi le colpe, fu quella: 'No, faccio tutto da solo'. Inoltre dal tribunale del riesame arriva la motivazione del perché non è stata scarcerata la ragazza, considerata unica colpevole della morte della quindicenne, e tra i moventi ci sarebbe quello della gelosia.

Intanto la procura della Repubblica di Taranto ha emesso un decreto di sequestro su tutto il territorio nazionale delle copie dei documenti cartacei e i file audio e video inerenti all'omicidio di Sarah Scazzi. Il filmato, ad esempio di Misseri nel garage con gli inquirenti, mandato in onda da più reti televisive, sarebbe 'pubblicazione arbitraria integrale di atti e documenti di un procedimento penale'.

In queste ore, però, si concentra l'attenzione su Cosima Serrano, madre e moglie degli indagati, la quale se non è coinvolta, sicuramente conosceva i fatti fin dal primo momento. Dalle intercettazioni risulta che la donna abbia telefonato alla figlia Valentina nel luogo dove è stata sepolta la nipote, ma il marito potrebbe continuare a non coinvolgerla.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017