Excite

Omicidio Sarah Scazzi, Sabrina e Cosima restano in carcere

  • LaPresse

Sabrina Misseri e Cosima Serrano rimangono nel carcere di Taranto. Madre e figlia sono rinchiuse in cella con l'accusa di avere ucciso la quindicenne di Avetrana Sarah Scazzi.

Tutte le notizie sull'omicidio di Sarah Scazzi

La prima sezione penale della Cassazione ha però annullato con rinvio le ordinanze di custodia cautelare in carcere per le due donne. La Cassazione ha disposto un nuovo esame, da parte del tribunale della libertà di Taranto, della posizione e delle accuse a carico delle due imputate per l'omicidio e il sequestro della quindicenne uccisa ad Avetrana.

Nel dettaglio, la prima sezione penale della Cassazione ha annullato con rinvio, per nuovo esame, l'ordinanza con la quale il tribunale della libertà di Taranto lo scorso 20 giugno aveva confermato la custodia in carcere per Sabrina e Cosima convalidando l'ordinanza del gip del 26 maggio relativa all'accusa di omicidio ed ha annullato con rinvio anche l'ordinanza con la quale il tribunale della libertà di Taranto lo scorso 12 luglio aveva esteso la custodia cautelare anche in riferimento all'accusa di sequestro di persona. Le motivazioni saranno rese note entro un mese circa.

Le conclusioni con le quali la procura di Taranto pensava di aver messo un punto alla vicenda sono state ora rimesse in discussione. Le due donne, però, al momento rimangono in cella, in attesa che l'intero quadro probatorio venga rivalutato dai giudici.

L'avvocato Franco Coppi, difensore di Sabrina, ha affermato: 'Cosa volete che vi dica, siamo tornati in Cassazione ed è la seconda volta che i Supremi giudici annullano, se pur con rinvio, un provvedimento emesso dall'Autorità giudiziaria di Taranto...'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017