Excite

Omicidio-suicidio a Cagliari, madre si getta dal balcone con le figlie: "Stanca di vivere"

  • Leggo

Un tentativo di suicidio, fortunatamente non andato in porto fino in fondo grazie alla tettoria dell’albergo che ha attutito l’urto dei 3 corpi caduti dal quinto piano.

Quello della madre di 35 anni, buttatasi dal balcone dell’hotel Panorama di Cagliari trascinando con sé le figlie di 9 mesi e 4 anni, è stato un gesto folle probabilmente dettato da una condizione psicologica difficile e da problemi economici piuttosto gravi.

Omicidio-suicidio a Pescara, padre si dà fuoco in auto con la figlia: bruciati vivi

Adesso le tre persone soccorse dai vigili del fuoco del capoluogo sardo e subito trasportate in ambulanza ai più vicini ospedali si trovano in prognosi riservata ma non a rischio di vita, come riferito ai cronisti da alcuni parenti accorsi presso le strutture dove sono state ricoverate d’urgenza la donna e le bambine.

Stando alle ricostruzioni effettuate dalle forze dell’ordine sulla base delle testimonianze del personale dell’albergo cagliaritano, nel giro di mezz’ora la trentacinquenne avrebbe prenotato una camera presso l’hotel, facendo poi ingresso insieme alle bimbe ed infine avrebbe messo in pratica il piano suicida-omicida senza farsi notare da nessuno.

(Madre uccide il figlio disabile e poi tenta il suicidio ad Afragola)

In un biglietto successivamente rinvenuto dai carabinieri nella stanza, la donna aveva motivato l’atto insensato sostenendo di non essere ormai più in grado di vivere e di mantenere dignitosamente la famiglia, forse a causa di un disagio personale originato da circostanze recenti.

Obbligato il provvedimento restrittivo emesso immediatamente nei confronti della donna, responsabile del tentato omicidio delle figlie e pertanto soggetta ad una sicura condanna da parte dell’autorità giudiziaria per i gravi reati commessi.

Sull’episodioindagano gli uomini dell’Arma dei Carabinieri, del Nucleo investigativo del Comando provinciale e della Compagnia di Cagliari, mentre l’attenzione della comunità cittadina da qui alle prossime ore si concentrerà sulle condizioni delle persone ricoverate in 3 ospedali diversi (Brotzu, Marino e Santissima Trinità), con particolare riguardo alle due sfortunate bimbe che hanno rischiato di morire per via dell’assurdo gesto compiuto dalla madre ai loro danni.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017