Excite

Ora anche in Gran Bretagna castrazione chimica per i pedofili

In Gran Bretagna i condannati per pedofilia potranno adesso sottoporsi volontariamente alla castrazione chimica in vista della scarcerazione.

La normativa è già stata introdotta in otto stati degli Usa, in Svezia, Danimarca e Canada dove ha dato risultati positivi. L'obiettivo è ridurre i livelli di testosterone degli uomini con alcuni farmaci come il Prozac e farmaci anti-cancro. La misura non serve a scongiurare il carcere, ma ad evitare che i pedofili, una volta in libertà, tornino ad abusare dei bambini.

Secondo quanto affermato dal professor Vincenzo Gentile, presidente della Società Italiana di Andrologia, il provvedimento è praticabile, ma il problema è che non si può essere certi del fatto che i pedofili seguano con costanza la terapia nel tempo. Esiste poi il problema del ricordo. "Noi lo vediamo in alcuni pazienti trattati con anti-androgeni per il tumore alla prostata - ha infatti spiegato Gentile - che perdono quello che possiamo chiamare istinto sessuale, cioè la libido, ma ne serbano il ricordo e cercano di riappropriarsene utilizzano farmaci come il Viagra o simili, oppure facendosi inserire delle protesi nel pene". Essenziale diventa quindi accostare alla terapia un adeguato sostegno psicologico.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016