Excite

Orche fanno causa al parco: "Basta schiavitù"

  • Seaworldparks.com

Animali emancipati a tal punto da far causa al proprio datore di lavoro. Così Tilikum, Katina, Corky, Kasatka e Ulises, le orche sfruttate di SeaWorld, hanno "consultato" il proprio legale per sporgere denuncia contro il parco acquatico e dicono "basta alla schiavitù", appellandosi al 13esimo emendamento della Costituzione americana che vieta ogni forma di sfruttamento.

Gli avvocati della Peta, People for Etichal Treatment of Animals, hanno trascinato in tribulare lo zoo marino, con un'incriminazione che va dalla schiavitù ai maltrattamenti. I legali chiedono anche che le orche vengano traaferite trasferite in ambienti più adatti come per esempio i parchi marini costieri all'interno dei quali i cetacei potrebbero vivere una vita più naturale, con maggiore possibilità di movimento ed insieme ad altri simili. Inoltre si richiede la parificazione delle orche all'uomo nei suoi diritti inviolabili.

Il giudice distrettuale Jeffrey Miller ha ascoltato le argomentazioni contenute nella denuncia e la difesa di SeaWorld: "E' una nuova frontiera nel campo dei diritti civili", ha dichiarato Jeff Kerr, general counsel Peta, che ha descritto l'udienza come una "giornata storica".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017