Excite

Oristano, operaio ucciso da una frana

Orazio Statzu, un operaio di 35 anni, è morto sepolto da una frana lungo la strada statale 131 nelle vicinanze di Marrubiu, in provincia di Oristano. "Stavamo lavorando insieme - ha raccontato uno dei due operai che erano con Statzu - improvvisamente una parete lunga venti metri è scivolata a valle. Io e il mio collega siamo stati sfiorati ma Orazio è stato colpito in pieno". La vittima è rimasta intrappolata per un paio di ore prima di essere raggiunto invano dai soccorritori.

Lungo la Carlo Felice, principale arteria stradale che collega Cagliari al resto dell'isola, sono stati aperti diversi cantieri Anas per consolidare un terrapieno sul quale sarà presto realizzato un allargamento della statale. Statzu stava lavorando in uno di questi cantieri quando, al chilometro 75, intorno alle 17 è crollata una parete di terra. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi ma una seconda frana ha bloccato i soccorritori impegnati a liberare l'operaio intrappolato. Nel corso dell'operazione un pompiere è rimasto con una gamba intrappolata sotto il terriccio e, seppur non versando in gravi condizioni, è stato trasportato in ospedale a bordo di un elicottero.

Per accertare le cause dell'incidente e chiarirne la responsabilità il magistrato ha già incaricato un perito mentre il presidente dell'Anas, Pietro Ciucci, ha nominato una commissione d'inchiesta presieduta dall'ing. Vigna e ha espresso le proprie condoglianze ai familiari di Orazio Statzu.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016