Excite

Orrore in Afghanistan: attentato alla base italiana e civili decapitati dai talebani

  • Infophoto

E' di tre feriti, nessuno in modo grave, il bilancio dell'attentato subìto dai militari del nostro contingente in Afghanistan questa mattina alle 7.30 ora italiana. Un razzo da 107 millimetri è stato lanciato sulla base operativa di Fob Tobruk di Bala Boluk: attimi di paura, ma per fortuna senza gravi conseguenze e soltanto per una coincidenza fortuita. Il piccolo ordigno, infatti, non è esploso all'impatto col terreno, ma ha smosso sassi e terriccio che hanno colpito tre militari italiani, immediatamente trasportati nell'infermeria della base.

Il Generale Massimo Fogari spiega la dinamica dell'attentato alla base italiana di Tobruk: guarda il video

Uno dei soldati è stato trasportato a scopo precauzionale nell'ospedale polispecialistico di Farah, ma nessuno è in pericolo di vita: i soldati colpiti dall'attentato sono rimasti sempre coscienti e hanno avvisato personalmente i propri familiari. Intanto un nucleo di specialisti è a lavoro nell'area in cui è caduto l'ordigno per farlo brillare e rimettere in sucurezza la base.

L'ultimo, tragico episodio che ha visto sotto attacco un nostro contingente si è verificato lo scorso 25 giugno, quando ha perso la vita il carabiniere scelto Manuele Braj, dopo l'attentato in un campo addestrativo afghano, mentre sabato scorso una pattuglia di militari italiani era stata attaccata con armi da fuoco mentre cercava di disinnescare un ordigno. Stavolta non ci sono state vittime tra i nostri soldati, ma l'attentato è arrivato a poche ore dalla macabra notizia della decapitazione di 17 civili, tra cui due donne, nel Sud del Paese, giustiziate dai talebani durante una festa privata. Nonostante la strage non sia ancora stata rivendicata, la matrice terroristica appare chiara: le prime ipotesi accreditate parlano di una rappresaglia per l'avanzata delle basi Nato in quella zona dell'Afghanistan.

La morte di Manuele Braj in Afghanistan

Ma nel Paese il bagno di sangue è all'ordine del giorno: sempre oggi, nella zona orientale, un uomo vestito con l'uniforme dell'esercito afghano ha aperto il fuoco contro un gruppo di soldati dell'Isaf (Forza internazionale di assistenza alla sicurezza, sotto comando Nato), con un bilancio finale di due morti, oltre lo stesso attentatore. Mentre dieci soldati afghani sono rimasti uccisi in un attacco degli insorti a un checkpoint, con altri quattro militari feriti e sei dispersi. Infine, nella provincia di Ghazni, nell'Afghanistan meridionale, una ragazza è stata ammazzata dal fratello perchè accusata di adulterio: insieme a lei, la furia dell'uomo ha ucciso anche i due ragazzi con i quali la donna avrebbe avuto una relazione.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014