Excite

Ostia, bacio gay sulla spiaggia: coppia allontanata

Non c'è soluzione all'ignoranza. Non c'è spiraglio per la comprensione. Pensieri dopo l'ennesimo caso di intolleranza nei confronti di una coppia gay.

Spiaggia di Ostia, poche ore fa: i bagnanti protestano per una visione a loro dire disgustosa, ovvero un bacio tra due omosessuali. E i ragazzi vengono immediatamente allontanati. Mandati via dopo lo scandalo al sole, neanche si fosse trattato di atto sessuale esplicito.

Solo l'ultimo episodio, dicevamo, di quella che appare essere l'estate più omofoba degli ultimi anni. A Torre del Lago, recentemente, un vigile aveva minacciato una coppia omosessuale per un bacio a fior di labbra. I carabinieri di Cagliari, invece, s'erano mostrati intolleranti verso due ragazzi fidanzati sulla spiaggia del Poetto.

Oggetto dello scandalo, i baci tra persone dello stesso sesso ma non solo. Perché le effusioni, le passeggiate mano nella mano di uomo con uomo, donna con donna, qualcuno proprio non riesce a buttarle giù.

Dopo l'ultimo caso di Ostia, la storica figura dell'Arcigay Franco Grillini ha così parlato di ennesimo allarme per la comunità omosessuale. E chiede adesso con forza una norma che 'dica che l'omofobia è vero e proprio razzismo e come tale va punita'. Mentre Fabrizio Marrazzo, presidente di Arcigay Roma, ha fatto sapere in una nota quanto sia grave che 'una coppia gay debba ricevere un simile trattamento e subire un'aggressione verbale. Nelle ultime settimane si sono verificati episodi analoghi anche in altre città: un segnale di quanto sia necessario promuovere una nuova cultura nella società, anche in settori strategici per il nostro Paese, come quello del turismo'. E promette a breve la distribuzione di volantini sul litorale romano 'per ribadire la forza di amori e baci alla luce del sole'.

La denuncia, intanto, è arrivata anche da Paola Concia, deputato del Pd in vacanza con la sua fidanzata. 'L'anno scorso i gay, colpevoli solo di volersi bene, sono stati più volte massacrati di botte. Ora spesso c'è una violenza più sottile ma non meno grave perché più subdola e soprattutto generalizzata: l'intolleranza, il fastidio, un moralismo che sembra voler cancellare il diritto a volersi bene in pubblico. E questo è ancor più preoccupante. Come se un bacio diventasse improvvisamene osceno e illegale perché se lo scambiano due persone dello stesso sesso'.

E tra poche ore la Concia prenderà parte alla manifestazione di protesta 'Tanti baci contro l'intolleranza' a Torre del Lago ove anche Alessio De Giorgi, direttore di Gay. it e Regina Satariano, attivista transessuale e Presidente del Consorzio Friendly Versilia, baceranno i rispettivi compagni e compagne. Una protesta pacifica per invitare le personalità del mondo della cultura, dell'informazione, dello spettacolo e della politica italiana ad aprire finalmente gli occhi sulla situazione sempre più preoccupante.

Photo: K-1000 @ Flickr

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017