Excite

Padre a 96 anni: un contadino indiano batte il record mondiale

Ha battuto il suo stesso record, che deteneva dal 2010 come padre più anziano del mondo: Ramajit Raghav, contadino indiano dello stato Haryana, è diventato papà per la seconda volta, di un altro maschietto, alla veneranda età di 96 anni. Un primato assoluto a livello mondiale, annunciato con orgoglio dallo stesso contadino.

Ramajit Raghav: guarda le foto del papà dei record

Sua moglie, Shakuntala Devi, ha partorito il bebè lo scorso 5 ottobre: il piccolo si chiama Ranjeet ed è in buone condizioni di salute. Ora vive insieme ai genitori e al fratellino di due anni Vikramjeet nel villaggio di Kharlhoda. La coppia era già diventata celebre per aver sottratto il primato ad un altro papà indiano molto avanti con gli anni, Nanu Ram Jogi, diventato padre a 90 anni nel 2007, con la nascita di Rajasthan, il suo 21° figlio. Allora la notiza aveva sucitato lo stesso identico scalpore: a 94 anni, Ramajit Raghav aveva confidato di avere rapporti con la moglie anche tre volte al giorno e di sentirsi in salute e arzillo nonostante l'età.

Questa storia incredibile raccontata dal quotidiano The Times of India sta facendo il giro del mondo, sucitando non poche curiosità sulla capacità di mettere al mondo un bambino, sano e robusto, in un'età così avanzata come quella dei due genitori indiani. Tutto merito della vita salutare e delle abitudini d'altri tempi? Forse. Fatto sta che storie del genere nel mondo occidentale sono piuttosto rare. Così, tutti a chiedersi quali siano i segreti di questo longevo contadino. Una vita tra i campi, orari regolari e una sana alimentazione con latte e verdure, come raccontato dal papà dei record al Times: "Mi sveglio alle 5 del mattino e vado a dormire prima delle otto di sera Poi nel pomeriggio, dopo aver lavorato la terra, faccio un sonnellino di un’ora o due".

Ma 96 anni sono tanti anche per lui e dopo essersi superato nel record di padre più anziano del mondo, Ramajit Raghav ha deciso di fermarsi qui. Non ci saranno altri figli e la motivazione è prettamente economica. Lo spiega la signora Devi, che racconta le difficoltà di allevare due bambini con la paga di un contadino: "Mio marito si guadagna da vivere lavorando nei campi e in più ha una pensione di anzianità di 500 rupie (poco più di 7 euro, ndr): non basterà per far crescere i nostri figli ma spero che riusciremo a dargli una buona educazione che gli permetta di fare qualcosa di buono nella vita".

La cosa davvero curiosa è che non basterà rendere la vita coniugale più "monotona" per evitare l'arrivo di nuovi pargoli. Sembra infatti che il contadino abbia chiesto alla moglie di sottoporsi a un intervento di tubectomia per scongiurare il rischio di gravidanze indesiderate. E pensare che per tutta una vita Ramajit Raghav è stato scapolo e ha praticato la castità, finchè dieci anni fa ha incontrato la donna giusta.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017