Excite

Padre Pio: riesumata la salma

Questa notte nella cripta della Chiesa Santa Maria delle Grazie, a San Giovanni Rotondo, è stata riaperta la bara di Padre Pio. L'esumazione avviene a poco meno dei 40 anni dalla morte di San Pio da Pietrelcina. La liturgia è cominciata alle ore 22 ed è stata presieduta dall'arcivescovo di Manfredonia .

Alla cerimonia di apertura erano presenti circa 200 persone tra le quali anche i figli dell'unica nipote vivente del Santo. Monsignor Domenico D'Ambrosio, vescovo di Manfredonia e San Giovanni Rotondo e delegato della Santa Sede per le opere di Padre Pio, ha provato a raccontare l'apertura della tomba: "Abbiamo aperto il sepolcro di san Pio che, sapete, è sotto un masso dove c'è un loculo scavato a circa un metro di profondità. Abbiamo estratto la prima cassa con tutti i sigilli, io ho verificato i sigilli, li abbiamo rotti e abbiamo aperto la prima cassa, piuttosto arrugginita".

La salma è stata trasportata in un ambiente appositamente preparato per il trattamento delle spoglie mortali, dove i periti hanno effettuato una prima ispezione, riscontrando che "il cranio e gli arti superiori sono in parte scheletriti. Le restanti parti presentano i tegumenti adesi ai piani sottostanti e molto umidi, ma suscettibili di trattamento conservativo".

Il Santo sarà sottoposto ad alcune procedure in modo da garantire le migliori condizioni di conservazione. In seguito le spoglie verranno messe in un'urna, che sarà collocata nella cripta di Santa Maria delle Grazie, che rimarrà chiusa fino al prossimo 24 aprile.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016