Excite

Padre scappa con figlio di 15 giorni in auto a Torino: giallo sulla fuga verso la Francia

  • Twitter @boccajaw

Si stanno intensificando in queste ore le ricerche dell’uomo, un impiegato di 39 anni residente ad Orbassano, scappato due giorni fa dall’Italia in compagnia del proprio bimbo di 15 giorni a bordo di un’auto (Fiat Freemont di colore grigio) probabilmente diretta Oltralpe.

Donna scomparsa nell’aretino, trovate ossa in cimitero: è Guerrina Piscaglia?

Oltre al segnale del cellulare, localizzato nei pressi di Bardonecchia dopo la fuga iniziata martedì, un elemento utile al lavoro investigativo delle forze dell’ordine per rintracciare le due persone sparite sembra poter arrivare dalle immagini delle telecamere del tunnel del Frejus, dove forse ha fatto tappa il trentanovenne piemontese per raggiungere la Francia.

Secondo le testimonianze dirette raccolte dalle autorità, nel pomeriggio del 14 aprile scorso padre e figlio si trovavano all’interno di un supermercato, insieme alla madre del neonato che era impegnata nel fare acquisti quando il marito si è impossessato della macchina per fuggire.

L’automobile ha poi evidentemente preso la direzione del confine francese non lasciando più tracce fino ad oggi: del caso si sono già occupati notiziari locali e nazionali, mentre programmi televisivi come "Chi l’ha visto?" hanno lanciato appelli per la ricerca di elementi utili al ritrovamento dei due scomparsi.

(Caso Elena Ceste, false speranze dopo il video di una donna sul tram a Torino)

Le verifiche sull’identikit del soggetto immortalato al volante di un’auto che percorreva il traforo autostradale di collegamento tra l’Italia e la Francia sono ancora in corso, ma le perizie finora effettuate sembrano confermare l’ipotesi principale circolata nelle ultime ore.

La polizia italiana e la gendarmerie francese stanno da ieri esaminando con attenzione tutte le foto dell’uomo e del bambino acquisite, nella speranza di riuscire a fermare in tempo utile la fuga.

Stando a quanto riferito dal quotidiano di Torino "La Stampa”, l’impiegato 39enne (di nome Elio Costanza, alto circa 1 metro e 85 centimetri, coi capelli corti neri e occhi scuri) sarebbe reduce da una terapia farmacologica interrotta autonomamente al termine di un breve percorso di cura presso uno studio psichiatrico del proprio comune di residenza.

Gli ultimi aggiornamenti forniti dal Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Torino a metà giornata parlano di un avvistamento dell'auto di Costanza in Spagna, non lontano dalla città di Valencia: l'uomo avrebbe fatto benzina utilizzando la carta di credito presso un distributore per poi riprendere il viaggio.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017