Excite

Palermo, detenuto scarcerato perchè obeso

Certe volte essere obesi aiuta ad evitare il carcere. E' servito a Salvatore Ferranti, 36 anni, 210 chili di peso, detenuto del carcere di Palermo, indagato con l'accusa di associazione mafiosa, che è risucito a ottenere gli arresti domiciliari perchè troppo grasso. In tutta Italia non si trova una cella che lo contenga.

Il tribunale del riesame di Palermo ha accolto la richiesta degli avvocati Raffaele Bonsignore e Giuseppe Giambanco che avevano richiesto la scarcerazione a causa della patologia obesità del Ferranti. I giudici hanno deciso infatti di concedergli i domiciliari perchè nessuna delle quattro "case circondariali" che ha girato il detenuto obeso è stata in grado di assicurargli un trattamento che tutelasse e rispettasse la sua dignità' umana.

Con i suoi 210 chili Salvatore Ferrati non passava dalla porta del bagno, il letto della cella non lo reggeva e addirittura nell'istituto di pena di Pesaro, dove è stato detenuto per un pò di tempo gli era stato affidato un poliziotto che lo aiutava a svolgere le funzioni fisiologiche.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016