Excite

Papa Benedetto XVI, ultimo Angelus: "Non vi abbandono"

  • rai.tv

Una folla immensa e la commozione di Benedetto XVI. L'ultimo Angelus del Pontefice dimissionario ha fatto convergere a Roma, in Piazza San Pietro, oltre 200 mila pellegrini, arrivati da ogni parte di Italia e del mondo per assistere alla preghiera di congedo del Papa e fargli sentire la loro vicinanza: "Siamo qui per salutare con affetto e riconoscenza Benedetto XVI", ha detto a Il Corriere della Sera un papà con la figlia sulle spalle, affermando di essere stato colpito dal fatto che il Santo Padre "senta il bisogno di una Chiesa forte".

Elezione nuovo Papa: Conclave condizionato dai media? Bertone: "Scrivono falsità"

E il Pontefice, da parte sua, ha ribadito proprio questo aspetto, dicendo una volta di più di non andarsene, ma di scegliere un modo più consono alla propria età per portare avanti il compito iniziato il 19 aprile 2005, all'atto della sua elezione a Vescovo di Roma, 265° Papa della Chiesa Cattolica.

Dopo avere ringraziato i fedeli - "Cari fratelli e sorelle, grazie per il vostro affetto" - il Pontefice ha infatti detto: "Dio mi chiama a salire sul monte, ma questo non significa abbandonare la Chiesa", spiegando che "se Dio mi chiede questo è proprio perché io possa continuare a servirla con la stessa dedizione e lo stesso amore con cui ho cercato di farlo fino a ora, ma in un modo più adatto alla mia età e alle mie forze" e ribadendo che "la preghiera non è un isolarsi dal mondo e dalle sue contraddizioni, come sul Tabor avrebbe voluto fare Pietro", ma "riconduce al cammino, all'azione". "L'esistenza cristiana", ha concluso il Papa, "consiste in un continuo salire il monte dell'incontro con Dio, per poi ridiscendere portando l'amore e la forza che ne derivano": parole che Benedetto XVI ha detto di sentire "in modo particolare rivolta a me, in questo momento della mia vita".

Una serie di riflessioni che i vaticanisti e i giornalisti di settore hanno definito "serene", "pacate", sottolineando la libertà con cui il Santo Padre ha preso la sua decisione e spazzando così il campo dalle illazioni susseguitesi nei giorni scorsi, che vorrebbero un Pontefice dimissionario per un carico di scandali, segreti e lotte di potere impossibile da sostenere. Difficile dire se sia l'interpretazione più corretta, tuttavia Papa Benedetto XVI è apparso tranquillo e in certi momenti commosso dal calore con il quale la Piazza l'ha accolto alla finestra del suo studio, interrompendolo spesso con fragorosi applausi. "Grazie, in preghiera siamo sempre vicini", ha detto congedandosi dalle migliaia di pellegrini assiepati in Piazza San Pietro.

Dopo il bagno di folla di oggi, il Pontefice incontrerà nuovamente i fedeli mercoledì 27 alle 10.30 per l'udienza generale: quella sarà la sua ultima apparizione pubblica, dopodiché, giovedì 28 alle 17 partirà in elicottero per Castel Gandolfo e dalle 20 Joseph Aloisius Ratzinger non sarà più Papa Benedetto XVI.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017