Excite

Papa Francesco a Napoli: "La corruzione puzza, dite no alla camorra"

  • Twitter @comunenapoli

Papa Francesco accolto da migliaia di fedeli a Napoli, dove quest'oggi è in visita. Il Pontefice si è recato prima a Scampia, quindi a Piazza del Plebiscito, dove ha celebrato la Santa Messa, per poi pranzare insieme ai detenuti di Poggioreale.

"La parola di Gesù insegna che i veri beati sono i poveri in Spirito, i non violenti, i miti, gli operatori di pace e di giustizia. Questa è la forza che cambia il mondo", le parole di Bergoglio durante l'omelia.

Il Papa annuncia il Giubileo straordinario

Papa Francesco si è rivolto ai napoletani: bisogna dire no alla camorra, alla corruzione, in cui si scivola a causa "della mancanza di lavoro, che ci ruba la dignità".

Papa Francesco circondato dalle suore di clausura, Sepe: "Ma dove andate?", il video

Bergoglio ha chiesto ai cittadini partenopei di farsi forza. "La vita a Napoli non è mai stata semplice, ma neanche triste. Questa città produce una cultura di vita che consente di rialzarsi dopo ogni caduta. Questa è la vostra grande risorsa".

Papa Francesco a Napoli, le foto più belle

Per Bergoglio, un mondo in cui c'è corruzione puzza e chi si lascia corrompere non può essere cristiano. "Camminate nella pulizia, San Gennaro interceda per voi".

Napoli è una città con una straordinaria capacità di amare, il pensiero del Papa, che correla l'inizio della primavera con la rinascita della speranza: "Il futuro di Napoli non può che essere l'apertura verso il mondo, non certo il ripiegarsi su se stessa".

Il Papa si è rivolto ai criminali, chiedendo loro di convertirsi all'amore e alla giustizia. "La grazia di Dio perdona tutto. Che le lacrime di Maria e delle madri di Napoli possano sciogliere la durezza dei vostri cuori".

IMMIGRATI - Bergoglio si è rivolto diverse volte agli immigrati. "Perché sono conosiderati cittadini di seconda serie? Noi siamo tutti migranti! Siamo tutti figli di Dio. Su questa terra nessuno ha la dimora fissa, siamo tutti in cerca di Dio".

Per Papa Francesco la prima tappa napoletana è stata a Scampia, chiusa con una benedizione in dialetto napoletano: "A Maronna v'accumpagna" ("Che la Madonna vi accompagni").

Durante il corteo papale, gruppi di manifestanti hanno protestato contro lo sgombero dell'ex scuola Belvedere a Napoli, effettuato all'alba dell'11 febbario scorso per volere della Curia partenopea, proprietaria dell'edificio.

"La chiesa accoglie? La chiesa sgombera", "La Suora comanda più del Papa", si leggeva sugli striscioni appesi dai manifestanti.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017