Excite

Papa Francesco, Charlie Hebdo e satira su Dio: "Chi offende la mia mamma si aspetti un pugno"

Parole forti di Papa Francesco su satira contro la religione e limiti alla libertà d'espressione. Parlando ai giornalisti sul volo che lo portava dallo Sri Lanka alle Filippine, in relazione ai noti fatti di Charlie Hebdo, il Pontefice ha infatti espresso un concetto chiaro: "Non si può provocare, non si può insultare la fede degli altri, non si può prendere in giro la religione degli altri."

Parigi, nuovo incidente: poliziotta travolta da auto impazzita. Fermato conducente, falso allarme terrorismo

Il Papa ha fatto capire ancor meglio il suo punto di vista con una metafora dal pesante impatto, ripresa da Panorama: "È vero che non si può reagire violentemente. Ma se il dottor Gasbarri (responsabile dell’organizzazione dei viaggi del Papa, ndr) che è un mio grande amico, dice una parolaccia contro la mia mamma gli aspetta un pugno. È normale". La "normalità" sta nel fatto che, secondo Bergoglio, "ognuno non solo ha la libertà e il diritto, ma anche l’obbligo di dire quello che pensa per aiutare il bene comune. Ma senza offendere". Il diritto alla satira ha quindi un limite ben preciso: "C’è tanta gente che sparla delle religione, le prende in giro, 'giocattolizza' la religione degli altri, questi provocano le persone". In un discorso che cerca di toccare tutte le componenti del conflitto satira-Islam-mondo occidentale, Bergoglio ribadisce che "ogni religione che rispetti la vita e la persona umana ha dignità. E io non posso prenderla in giro. Questo è un limite."

Il "Corriere" fa un libro di vignette per Charlie Hebdo rubandole agli autori, e diventa #corrieresciacallo

MANILA, GRANDE ACCOGLIENZA PER PAPA FRANCESCO

Parole che non debbono però in alcun modo giustificare atti di terrorismo o guerre autoproclamate 'sante': "Non si può fare la guerra, uccidere in nome della propria religione, cioè in nome di Dio. Questa è un’aberrazione."

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017