Excite

Papa Francesco: "Grande amnistia per il Giubileo e facoltà di assoluzione per l'aborto"

  • Getty Images

Ai sacerdoti facoltà di assoluzione per l'aborto, aperura ai Lefebvriani e grande amnistia. Queste le richieste di Papa Francesco in occasione dell'Anno Giubilare.

Bergoglio ha scritto in proposito una lettera a monsignor Rino Fisichella, presidente del pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione e responsabile delle iniziative da tenere in occasione del Giubileo.

E' nell'epistola che Papa Francesco affronta i tre temi delicati: aborto, il rapporto con i Lefebvriani e una implicita richiesta ai governi per una amnistia che tocchi tutte quelle persone che, pur giustamente condannate, hanno intenzione di reinserirsi nella società.

Wesolowski, morto il vescovo accusato di pedofilia

ABORTO - Il passaggio più importante della lettera di Papa Bergoglio a monsignor Rino Fisichella riguarda l'aborto, tema sul quale Francesco si era già espresso nel corso di una intervista rilasciata nel 2013 a civiltà cattolica e nella quale aveva chiesta misericordia per le donne che avevano scelto l'aborto.

Ecco cosa si legge nel messaggio a Fisichella: "In occasione del prossimo Giubileo della Misericordia, papa Francesco ha deciso, nonostante qualsiasi cosa in contrario, di concedere a tutti i sacerdoti per l'Anno Giubilare la facoltà di assolvere dal peccato di aborto quanti lo hanno procurato e pentiti di cuore ne chiedono il perdono".

Ma interessante è anche l'apertura ai Lefebvriani. Jorge Mario Bergoglio ha consigliato l'indulgenza per quei fedeli che per diversi motivi si sentono di frequentare le chiese officiate dai sacerdoti della Fraternità San Pio X.

Infine, una richiesta ai governi, ovvero quella di una grande amnistia destinata a tutti quei carcerati che stanno scontando una pena giusta, ma che hanno intenzione di rientrare in società, dando il loro contributo con onestà.

Ecco cosa scrive Francesco: "Il Giubileo ha sempre costituito l'opportunità di una grande amnistia, destinata a coinvolgere tante persone che, pur meritevoli di pena, hanno tuttavia preso coscienza dell'ingiustizia compiuta e desiderano sinceramente inserirsi di nuovo nella società portando il loro contributo onesto".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017