Excite

Papa, un nuovo appello in difesa della vita

Papa Benedetto XVI lancia un nuovo appello in difesa della vita e lo fa ieri prima della preghiera dell'Angelus in piazza San Pietro. "Ognuno, secondo le proprie possibilità professionalità e competenze - ha detto Ratzinger - si senta sempre spinto ad amare e servire la vita, dal suo inizio al suo naturale tramonto. E' infatti impegno di tutti accogliere la vita umana come dono da rispettare, tutelare e promuovere, ancor più quando essa è fragile e bisognosa di attenzioni e di cure, sia prima della nascita che nella sua fase terminale".

Le parole del Pontefice arrivano in occasione della 'Giornata per la Vita' promossa dalla Conferenza episcopale italiana e celebrata in Italia ogni prima domenica di febbraio. Proprio il giorno prima, inoltre, è stato presentato un documento congiunto, firmato dai direttori delle cliniche di Ostetricia e Ginecologia delle facoltà di Medicina delle università 'La Sapienza', 'Tor Vergata', la 'Cattolica' e il 'Campus Biomedico', secondo il quale "un neonato vitale, in estrema prematurità, va trattato come qualsiasi persona in condizioni di rischio, e assistito adeguatamente".

"Mi unisco ai vescovi italiani - ha aggiunto Benedetto XVI - nell'incoraggiare quanti, con fatica ma con gioia, senza clamori e con grande dedizione, assistono familiari anziani o disabili, e a coloro che consacrano regolarmente parte del proprio tempo per aiutare quelle persone di ogni età la cui vita è provata da tante e diverse forme di povertà".

Dopo l'Angelus il Papa ha chiesto anche di pregare per la pace in Kenya. "Auspico - ha detto il Pontefice - che gli sforzi di mediazione attualmente in atto possano avere successo e condurre, grazie alla buona volontà e alla collaborazione di tutti, ad una rapida soluzione del conflitto, che ha già provocato troppe vittime”. Benedetto XVI ha poi rivolto il suo pensiero alla popolazione "duramente provata" dell'Iraq vittima di numerosi attentati e alla difficile situazione in cui versa la Colombia: "Non smetto di elevare ferventi suppliche a Dio per la Colombia dove da diverso tempo molti figli e figlie di questo amato Paese patiscono l'estorsione, il sequestro la perdita violenta dei propri cari".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016