Excite

Parigi: ucciso uomo con finta cintura esplosiva, gridava “Allah Akbar” con un coltello in mano. Chiusa la zona

  • Twitter

di Simone Rausi

L’ombra dell’ISIS si allunga su Parigi ancora una volta a 12 mesi esatti dalla strage di Charlie Hebdo. Un mitomane armato di coltello– non si può definire diversamente – ha provato ad entrare all’interno di una centrale di Polizia al grido di “Allah Akbar”. L’uomo, che indossava anche una finta cintura esplosiva, è stato ucciso dopo aver tentato di aggredire un agente ferendolo.

Charlie Hebdo, la copertina shock dopo gli ultimi attentati

E così, nel giorno dell’anniversario dell’attentato in redazione e in un drammatico deja vu, Parigi balza di nuovo in vetta ai trend topic di Twitter e gli occhi di tutti i principali media del mondo tornano ad essere puntati sulla capitale francese. In rue de la Goutte-d’Or, luogo dove è avvenuto lo scontro, gli abitanti hanno dovuto fare i conti con colpi di pistola e strade insanguinate. Uno di loro ha dichiarato alla Reuters: “Ho sentito tre o quattro colpi di arma da fuoco verso mezzogiorno. Lavoro di notte e questo mi ha svegliato. Quando sono andato alla finestra, ho visto una persona a terra e del sangue accanto al corpo. Ora non c'è più nessuno nella strada. Tutti i negozi sono chiusi". La polizia ha infatti recintato la zona che, al momento, è isolata.

Ci troviamo a nord di Parigi, non troppo distanti dalla frizzante Montmartre e dalla Basilica del Sacre Coeur, straripanti come al solito di turisti. Le forze dell’ordine si stanno adesso muovendo con delle perquisizioni a tappeto in tutto il circondario. Un robot utilizzato per analizzare zone dove si sospetta la presenza di ordigni esplosivi è stato attivato nei pressi della salma (a testimoniarlo una foto di Anna Polonyi, giornalista del New York Times, che ha pubblicato sui social lo scatto in tempo reale). Ancora una volta è stato intimato ai residenti di non uscire di casa e di chiudere le finestre. Isolate anche le scuole della zona.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, l’uomo ha agito in modo solitario, cercando di emulare le gesta dei terroristi e senza alcun collegamento diretto al sedicente Stato Islamico. Pochi minuti prima, all’interno del suo discorso di commemorazione, il Presidente Francois Hollande aveva dichiarato "Il terrorismo non ha terminato di porre una terribile minaccia sul nostro Paese".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017