Excite

Paul Marquez vende online la figlia di due mesi per 100 dollari: "Non la voglio più"

Nell'era dell'e-commerce e dei social network, quella in cui tutto si vende e si compra anche su Internet, succede che qualcuno abbia la malsana idea di mettere in vendita perfino una creatura, la propria figlia, come se fosse un qualsiasi oggetto da offrire al migliore acquirente.

E' il gesto assurdo di un padre americano, Paul Marquez (in foto, ndr), che ha messo un annuncio online per vendere la figlia di due mesi. Per ben due volte nell'ultimo mese questo newyorkese di 23 anni, residente a Staten Island, ha cercato di disfarsi della bambina con un messaggio inquietante su Craiglist.

Il suo annuncio recitava così: "Ho una bambina di 2 mesi che ama giocare. C'è però un problema, i medici dicono che soffre di asma e che se si gira in alcune posizioni potrebbe non respirare. Mi sta facendo impazzire e non la voglio più". Ai potenziali "acquirenti", per la figlioletta neonata l'uomo chiedeva la modica cifra di 100 dollari.

Dalla pubblicazione dell'annuncio shock, Marquez ha ricevuto due chiamate, finchè è stato arrestato dalla polizia. Secondo quanto riportato dalla Cbs, il ragazzo ha avuto la figlia da una donna di 19 anni conosciuta in rete. Più che per liberarsi della piccola, l'uomo ha confessato alla polizia che l'avrebbe messa in vendita per vendetta, dopo che la madre della bambina aveva deciso di non vederlo più.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017