Excite

Perché Qui, Quo e Qua vivono con zio Paperino?

  • Youtube

di Simone Rausi

Se pensate che “Topolino” sia semplicemente un fumetto vi sbagliate di grosso. È innanzitutto un preziosissimo elemento del patrimonio socio-culturale del nostro mondo nonchè un compagno di vita per moltissimi italiani che ci sono cresciuti e continuano a portarselo in bagno ogni giorno nonostante le scuole dell’obbligo siano per loro finite da un pezzo. Topolino però è anche un raccoglitore di storie incredibili. Quella che vi stiamo per raccontare sembra tratta dalla sceneggiatura di Beautiful e, nonostante risalga al secolo scorso, sembra quanto mai attuale. Parliamo della vera storia di Qui, Quo e Qua e, vi avvertiamo, dentro ci troverete intrighi, inganni, cronaca nera soft in stile Pomeriggio Cinque e una famiglia arcobaleno con una mezza stepchild adoption.

Walt Disney: i film in uscita nel 2016

Partiamo dalla domanda che tutti, almeno una volta, si sono posti leggendo Topolino: che fine hanno fatto i genitori di Qui, Quo e Qua e perché, le tre pesti, vivono in casa dello zio Paperino? Cominciamo col dirvi che le cose non sono state sempre così. Paperino infatti, fa la sua comparsa nel 1934 e resta solo a godersi il successo per ben 3 anni. Nel 1937, però, sorge l’esigenza di creare un piccolo mondo intorno al fortunato Donald Duck. Per questo, nell’ottobre di quell’anno, dalla matita di Al Taliaferro vengono fuori Qui, Quo e Qua (Huey, Dewey, e Louie).

A presentarli è una lettera che Paperino (Donald) riceve dalla cugina Della. Le righe recitano così: “Caro Donald, Ti sto inviando i tuoi angelici nipoti Louie, Huey e Dewey, per stare con te, mentre il loro padre è in ospedale. Un petardo gigante è esploso sotto la sua sedia. I teneri fanciulli sono molto giocosi. Spero saprai apprezzarli". Ma ecco il colpo di scena: a mettere il petardo sotto la sedia del padre sono stati proprio Qui, Quo e Qua. La cosa passa in prescrizione e del padre ferito non si hanno più notizie. Sulla madre, invece, c’è ancora una questione aperta.

La signora, infatti, potrebbe non essere l’autrice della lettera. Della Duck, infatti, viene presentata come la sorella di Paperino in un cartone animato di qualche tempo dopo. Quando però, nel 1950, viene chiesto al fumettista Carl Barks di creare il primo albero genealogico di Paperoli, Della torna ad essere la cugina mentre la madre di Qui, Quo e Qua sarebbe una tale Telma. Situazione questa, che viene nuovamente stravolta nel 1993 quando, nel nuovo albero genealogico di Don Rosa, la madre torna ad essere Della. Di certo c’è che nel 1942, nel fumetto New Spirit, Paperino ha ufficialmente adottato i tre nipotini, creando la prima famiglia di fatto delle pagine di Topolino.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017