Excite

Pestaggio ad una dodicenne a Genova, indagate due ragazzine: il video dell'aggressione

  • Twitter

di Raffaele Natali

E' una notizia vergognosa quella che proviene da Genova, dove una ragazzina di 12 anni è stata massacrata di botte da una diciassettenne, punita per aver offeso un'altra giovane di 16 anni. Quest'ultima ha così chiesto aiuto ad una capo banda della zona che ha organizzato il pestaggio: le scene di crudeltà impressionante sono state riprese e fatte girare a tutto il gruppo di amici tramite WhatsApp. E' stata la stessa dodicenne a far scattare la denuncia e a consegnare le immagini alla sezione Anticrimine della Questura.

Agli inquirenti la ragazzina ha raccontato la dinamica con la quale è stata attirata nella trappola: la giovane con cui aveva avuto il diverbio avrebbe fissato un appuntamento con lei per poi far intervenire la 17enne, conosciuta per essere particolarmente violenta e spregiudicata. "Quando sono arrivata ai giardinetti di villa Rossi pensavo di trovare solo lei e invece è spuntata fuori quell’altra, la sua amica, che qui tutti temono- ha raccontato agli inquirenti -. Ho capito di essere nei guai. È stato terribile: non riuscivo nemmeno a parare i colpi. Arrivavano da tutte le parti: calci, pugni, schiaffi. Sono stata pure presa a morsi".

Qualche mese fa, un altro pestaggio tra adolescenti a Bollate

"Sentivo ridere - ha continuato la ragazzina -. C’erano diversi ragazzi tutto intorno: pensavo che qualcuno sarebbe intervenuto. Purtroppo non è andata così. Per un tempo che mi è sembrato infinito mi sono trovata in balia di una furia. Completamente indifesa, sola. Sentivo solo dolore. Ero confusa, terrorizzata. Non sapevo proprio che cosa fare per uscire da quella situazione".

Guarda il video del pestaggio ai danni della dodicenne - ATTENZIONE: immagini forti

Nelle immagini, piuttosto forti soprattutto se si pensa che la vittima è una ragazzina di 12 anni, si vedono infatti altri coetanei che assistono in maniera indifferente e quasi divertita al pestaggio, fermato solo dopo diversi minuti: i soggetti, quasi tutti minorenni, sono stati identificati. "Sono senza parole - ha commentato un'amica della vittima - Le ragazze che hanno organizzato tutto questo si conoscono bene. Qui ci conosciamo tutti ... Come è possibile fare del male a una persona che frequenti da sempre? Che senso ha tutto questo?".

La stessa 16enne ha poi ripreso il tutto con lo smartphone e inviato il video alla cerchia di amici per bullarsi dell'accaduto: un gesto che ha finito per incastrarla. La mandante e l'esecutrice sono ora indagate per lesioni, mentre un 18enne è stato denunciato alla procura della Repubblica.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017