Excite

Picchiata e gettata nel viadotto, è stabile

  • Infophoto

Andrea Toccaceli, la 18enne picchiata e gettata nel viadotto dal suo ex fidanzato, il muratore 23enne Saimo Luchetti, è stabile. La ragazza ricoverata presso il reparto rianimazione dell'ospedale regionale di Torrette, ad Ancona, ha riportato politraumi e lesioni interne nella caduta, ma forse anche durante il pestaggio dell'ex, ha dovuto subire anche un'operazione al fegato.

L'autore del folle gesto, che avrebbe spinto giù nel dirupo lungo la strada statale 73 bis a Fossombrone l'ex fidanzatina, è ricoverato nella stessa struttura ospedaliera con una frattura al bacino e agli arti inferiori. Luchetti ha seguito nel lancio la studentessa. Ai primi soccorritori avrebbe detto: "E' colpa mia. E' tutta colpa mia".

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti la coppia sarebbe stata insieme per un anno, poi, nell'ottobre scorso, si erano lasciati perché Andrea, studentessa dell'ultimo anno dell'istituto tecnico commerciale di Cagli, dove entrambi risiedono, non voleva più saperne. La decisione non era stata accettata dal muratore che non si rassegnava alla fine della relazione. Adesso Saimo Luchetti deve rispondere di tentato omicidio e sequestro di persona.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017