Excite

Picconate sui passanti a Milano: una vittima. L'aggressore è un giovane ghanese

  • Getty Images

Incredibile aggressione a Milano, nel quartiere Niguarda, poco dopo le 6.30 del mattino: un uomo è sceso in strada armato di piccone e ha cominciato a brandirlo rincorrendo i passanti a scopo di rapina. Un uomo di 40 anni è rimasto ucciso, mentre cinque sono le persone colpite dal picconatore e ricoverate tra il Niguarda e l'istituto clinico Città studi.

Le Iene, Luigi Pelazza aggredito da venti cinesi

L'aggressore è un giovane di origine ghanese, senza documenti nè permesso di soggiorno (era stato intimato all'espulsione dopo essere stato foto-segnalato in Puglia nel 2011) e con precedenti penali per rapina, furto, resistenza: quando è stato fermato dai carabinieri aveva ancora in mano il piccone ricoperto di sangue. In evidente stato di agitazione, una volta in caserma, il ragazzo ha opposto resistenza agli agenti che cercavano di prendergli le impronte, così come non ha risposto alle domande degli inquirenti.

La follia è scattata intorno alle 6.30 in via Adriatica: l'aggressore si è scagliato contro un uomo di 64 anni che passeggiava in un vialetto di un parco giochi per bambini, colpendolo col piccone alla testa. Poco dopo la seconda aggressione, nella vicina piazza Belloveso, nei pressi di un bar gelateria: l'uomo si è avventato sui tavolini e ha colpito un uomo di 40 anni, abitante del quartiere. Nel panico generale, i proprietari hanno tirato giù le saracinesche asserragliandosi nel locale: quando sono usciti hanno trovato la vittima riversa in una pozza di sangue con numerose ferite alla testa.

Sono seguite altre due aggressioni a passanti rimasti leggermente feriti. Un ragazzo di 19 anni è stato colpito dal picconatore in via Monte Rotondo, ma non è in pericolo e si trova in osservazione al Policlinico, gravissime invece le condizioni del 64enne ricoverato al Niguarda.

Il gesto assurdo ha sconvolto l'intero quartiere. Il barista del Caffè Delrosso, finito nel mirino dell'aggressore, ha commentato così ai microfoni del Corriere: "Non era mai successo nulla di così scioccante. La persona colpita è un nostro cliente abituale, una brava persona. Ma poteva capitare a chiunque, anche a me se fossi arrivato più tardi".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017