Excite

Polemiche a Palermo per la pubblicità con protagonista Hitler

Per le vie di Palermo sono comparsi cartelloni pubblicitari che in breve tempo hanno scatenato accese polemiche. Un negozio di abbigliamento ha deciso di farsi pubblicità utilizzando un testimonial molto particolare, il dittatore Adolf Hitler.

Subito i cittadini sono inveiti contro la trovata pubblicitaria. C'è anche chi ha deciso di prendere carta e penna ed inviare una missiva di fuoco al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. A protestare contro il cartellone anche alcuni consiglieri del Pd e poi l'Anpi, l'associazione nazionale dei partigiani.

Il presidente dell'Anpi, Ottavio Navarra, ha inviato una lettera aperta al sindaco di Palermo Diego Cammarata e ai vertici delle forze dell'ordine e della magistratura scrivendo: 'Non comprendiamo come le autorità cittadine abbiano potuto consentire la installazione di tale cartello e ne chiediamo come Anpi di Palermo l'immediata rimozione... Questo grave fatto turba gli animi dei democratici palermitani, offende quanti hanno combattuto per abbattere il nazifascismo e viola i nostri principi democratici e costituzionali'.

L'agenzia che ha ideato la campagna pubblicitaria si è fatta sentire affermando che il cartellone ha un intento provocatorio e non intende in alcun modo fare apologia del nazismo. Il titolare dell'agenzia Daniele Manno ha spiegato: 'Il nostro slogan è 'New style', abbiamo ridicolizzato Hitler invitando i ragazzi a seguire un proprio stile, evitando di farsi condizionare dai leader. Tra qualche settimana realizzeremo altri manifesti con l'immagine di Mao Zedong'.

Foto: corriere.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017