Excite

Ponte Milvio, via i 'lucchetti dell'amore'

  • YouTube

Alla fine sono arrivate le tenaglie. Dopo mesi di discussioni i 'lucchetti dell'amore' di Ponte Milvio sono stati rimossi, con buona pace di tutte le coppie di adolescenti (e non solo) che per anni hanno religiosamente eseguito il rito reso celebre dal libro di Federico Moccia Tre metri sopra il cielo e dall'omonimo film con Riccardo Scamarcio.

Ponte Milvio, il 'ponte dei lucchetti' diventa virtuale

"Li togliamo per rispettare la volontà popolare e per la precisione quella dell'86% delle persone che si sono espresse a favore della rimozione. La sovrintendenza sta pensando a una soluzione per ricollocarli" ha spiegato il presidente del XX Municipio Gianni Giacomini, aggiungendo anche che chiederà "alla Polizia di Roma Capitale di vigilare" per evitare che i lucchetti ricompaiano.

Un'ipotesi che per l'assessore alla Cultura del XX Municipio, Marco Perina, è tutt'altro che remota: "Per me così da domani inizia una specie di guerra tra ragazzi e amministrazione tra chi ne mette di più e chi ne toglie di più". Secondo Perina, infatti, "con un'azione così punitiva non si risolvono i problemi con i ragazzi", sarebbe stato meglio spiegare loro "il valore archeologico e monumentale del ponte iniziando dalle scuole elementari" e cercare, in questo modo, di "vincere il modello culturale di Federico Moccia".

Cosa più facile a dirsi che a farsi, visto non solo la quantità enorme di 'lucchetti dell'amore' presenti sul ponte Milvio, ma anche le difficoltà di prendere una decisione unanimamente condivisa, come denunciato dal consigliere romano del Pd Dario Nanni e dal capogruppo democratico del XX Municipio Daniele Torquati: "Pensavamo che le scene patetiche fossero finite con il sopralluogo del dicembre scorso, durante il quale Moccia, il sindaco Alemanno e il presidente Giacomini passeggiarono su Ponte Milvio alla ricerca di una 'soluzione alternativa'", ovvero sotto al ponte, sull'argine.

Video: la rimozione dei 'lucchetti dell'amore' da Ponte Milvio

"Invece", continuano i due, "oggi il Pdl romano ci stupisce ancora di più, con un colpo di teatro che fa invidia al Bagaglino e mette in scena la rimozione con l'eventuale musealizzazione della ferraglia", come proposto proposto dal sovrintendente comunale Umberto Broccoli, che ha pensato a uno spazio fisso al museo etnologico Pigorini dell'Eur. Un'ipotesi che fa discutere, tanto più che "per dar vita ad una banale rimozione di ferraglie arrugginite che deturpano Ponte Milvio", sottolineano Nanni e Torquati, la scelta di mettere in campo "un dispiegamento di forze così ingente", in tempi di crisi come questi è "quantomeno discutibile se non ridicola", a maggior ragione se si considerano i "problemi reali dei cittadini: paralisi della mobilità, degrado, parcheggi selvaggi e marciapiedi fai da te".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017