Excite

Pordenone omicidio, marocchino uccide a colpi di accetta moglie e figlia di 7 anni

  • Getty Images
Una terribile tragedia familiare ha scosso la città di Pordenone. Abdelhadi Lahmar, cittadino marocchino di 40 anni, ha ucciso la moglie, Touria Errebaibi, di 30 anni, e la figlia di 7 anni a colpi di accetta durante la scorsa notte. L'uomo ha poi chiamato la polizia per confessare il duplice omicidio e costituirsi. Secondo la testimonianza resa dall'assassino, il fatto è avvenuto intorno alle 3 di notte.

I dettagli del delitto sono raccapriccianti: Abdelhadi Lahmar, al termine dell'ennesima lite, ha prima ucciso la moglie colpendola più volte con un'accetta e in seguito è andato in camera della figlia per accoltellarla. Il nordafricano è incensurato e vive in Italia da molti anni. Finora si era guadagnato da vivere facendo vari lavori saltuari, anche se attualmente risulta disoccupato.

Nulla, comunque, faceva pensare che potesse essere capace di un delitto così efferato. La città di Pordenone era già finita in prima pagina per un altro sanguinoso episodio di cronaca con l'uccisione di due giovani all'interno di un'auto. Le due vittime un 30enne di Agrigento e una ragazza di 29 anni. Ancora non ci sono sospetti su chi sia stato il killer.

Tornando al dramma dell'uomo che ha ucciso moglie e figlia a colpi d'accetta, gli agenti accorsi sul posto hanno trovato un spettacolo agghiacciante: la casa era un lago di sangue. La donna, Touria Errebaibi, e la sua figlioletta erano già decedute. L'autore dell'omicidio è stato successivamente portato in Questura e sottoposto a un interrogatorio per conoscere eventuali particolari aggiuntivi. Il movente sembra comunque quello di un raptus di follia a causa dell'ennesimo litigio in famiglia.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017