Excite

Oggi è l'equinozio di primavera

Oggi, 21 marzo 2011, è l'equinozio di primavera. Il giorno dell'anno in cui si raggiunge l'equilibrio perfetto tra luce e buio. Ma che cosa si intende esattamente con il termine equinozio?

In astronomia si definiscono equinozi i due istanti nel corso dell'anno in cui il Sole si presenta all'intersezione tra l'eclittica e l'equatore celeste. Il termine 'equinozio' deriva dal latino 'equi - noctis', ossia notte uguale. Notte uguale al giorno, dunque. Ma per l'effetto di rifrazione atmosferica la lunghezza del dì supera quella della notte.

Nel corso dell'anno abbiamo due equinozi, quello di primavera, a marzo, e quello di autunno, a settembre. Nei giorni degll'equinozio il Sole sorge quasi esattamente ad est e tramonta quasi esattamente ad ovest. Se nell'emisfero settentrionale l'equinozio di marzo segna l'arrivo della primavera, nell'emisfero meridionale segna invece l'arrivo dell'autunno. E così quando nell'emisfero settentrionale l'equinozio di settembre segna l'arrivo dell'autunno, nell'emisfero meridionale segna l'arrivo della primavera.

I punti dell'equinozio sono definiti con nomi diversi. Il punto dell'equinozio di primavera dell'emisfero settentrionale è anche chiamato punto vernale, punto dell'Ariete o punto gamma; mentre quello dell'equinozio d'autunno è anche chiamato punto della Bilancia. Sebbene solitamente ci si riferisca all'equinozio come a una giornata intera, esso definisce solo un particolare istante. Ovvero quello in cui il Sole passa attraverso ogni punto di equinozio. E questo istante può essere calcolato accuratamente.

Foto: wikimedia.org

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017