Excite

Processato per violazione della privacy il marito che ha scoperto via mail l'omosessualità della moglie

E' stata chiesta una condanna a tre mesi per violazione della privacy nei confronti di un uomo che ha scoperto via mail l'omosessualità della moglie. La richiesta è stata avanzata dal giudice della terza sezione penale del Tribunale di Milano. La sentenza è prevista per il 23 aprile prossimo.

Tutto ha avuto inizio quando il marito ha scoperto che la moglie è lesbica leggendo delle sue mail. A quel punto la coppia, di comune accordo, ha chiesto l'annullamento del vincolo matrimoniale alla sacra Rota per "vizio del consenso" e si è rivolta a uno psichiatra che ha preparato una relazione consegnata, poi, all'avvocato matrimonialista.

Ma il fatto che la relazione parlasse in modo esplicito della sua omosessualità non è piaciuto alla moglie che ha deciso di denunciare il marito per violazione della privacy, violazione della corrispondenza, mancato adempimento degli obblighi famigliari e diffamazione. Anche lo psichiatra è stato denunciato per violazione del segreto professionale, ma poi l'accusa ha chiesto l'assoluzione per mancanza del dolo.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016