Excite

Processo Meredith Kercher: si ritorna in aula ma senza Amanda Knox

  • Facebook

di Simone Rausi

Omicidio di Meredith Kercher, quarto processo. Ricominciato poche ore fa il processo d'appello processo per Amanda Knox e Raffaelle Sollecito. L'intento è quello di scrivere il finale, una volta per tutte, del brutale omicidio della giovane studentessa inglese sgozzata nella sua casa di Perugia nel Novembre di sei anni fa. La prima udienza d’appello ricomincia con 200 giornalisti ma un livello di attenzione mediatica decisamente inferiore agli ultimi passaggi in tribunale. Sono infatti i media americani e inglesi, divisi a metà tra colpevolisti e innocentisti, in una sorta di scontro nazionalista, i più appassionati narratori di questa storia. A far scendere l’attenzione le grandi assenze dell’enigmatica Amanda Knox, che non intende lasciare gli Usa, e di Raffaele Sollecito, in vacanza ai Caraibi. Presente invece Patrick Lumumba, falsamente accusato dell’omicidio di Meredith Kercher e Francesco Sollecito, padre di Raffaele, il primo ad entrare in aula.

Amanda Knox: "Non torno in Italia, ho sostenuto già 86 udienze"

Il processo di Perugia ha già scritto tutto quello che c’era da dire in questo caso” dichiara Francesco Sollecito. "Sono quindi tranquillo per l’esito del procedimento. Raffaele invece è in ansia”. Di differente opinione i giudici della Cassazione che invece propongono l’assoluzione di secondo grado a causa di “manchevolezze, contraddittorietà e illogicità manifesta”. Ma quali sono i punti oscuri da mettere ancora in luce?

Il coltello da cucina ritrovato a casa di Raffaele, presumibilmente compatibile con quello dell’omicidio; la scarsa quantità di Dna della seconda traccia e l’unica traccia biologica riconducibile ad Amanda Knox. Tutti punti su cui è probabile la richiesta di nuove perizie i cui tempi di realizzazione potrebbero superare anche i 30 giorni di tempo. Ci sono poi le domande di Giulia Bongiorno, avvocato di Sollecito: "Com'è possibile trovare enormi quantità di tracce di Guede e non una traccia di Amanda. Com'è possibile che l'unica traccia di Raffaele, che noi naturalmente contestiamo, sia solo sul gancetto?'' C’è inoltre la possibilità di riascoltare Aviello che, in primo grado, raccontò di sapere dove si trovasse la vera arma del delitto salvo poi essere condannato per calunnia.

Il nuovo processo sulla morte della povera Meredith Kercher si preannuncia ancora una volta complesso e intricatissimo. Una decina di udienze giù fissate spalmate su diversi mesi e una fine che, ancora una volta, sembra comunque lontana. La cronaca nera non è mai stata così gialla.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017