Excite

Prodi ottimista: "Italia, l'emergenza è finita"

Tradizionale conferenza di fine anno per il Governo. A Villa Madama Romano Prodi ha fatto un bilancio del 2007 che sta per finire e si è mostrato decisamente ottimista.

"L'Italia è un Paese che si è rimesso a camminare e che è uscito dalle emergenze. Lo dicono tutti i numeri. la crescita si attesta da due anni attorno al 2% e il debito sta calando costantemente. Chiuderemo l'anno col un deficit molto più basso del previsto: sotto il 2%, cifra inferiore a tutte le previsioni", ha spiegato il premier.

La sfida del 2008: "Ho ben chiare quali sono le politiche e le azioni da adottare. Grazie alla straordinaria azione contro l'evasione fiscale pensiamo che non meno di 20-21 miliardi di euro siano rientrati e questa proseguirà anche nel prossimo anno. Ma la vera sfida è l'efficienza della pubblica amministrazione, che va fatta marciare più speditamente, va resa più snella, più leggera e meno costosa. Il 2008 sarà l'anno in cui il governo proporrà alle imprese e ai lavoratori un grande, comune, obiettivo: un grande patto per maggiori salari, maggiore produttività e una sostanziale diminuzione del peso delle imposte gravanti su lavoratori che percepiscono salari medio bassi"

La replica alle accuse di Dini: "Un governo si abbatte con un voto di sfiducia, non ci sono interviste, dichiarazioni che tengano. E anche se non c'è l'istituto della sfiducia costruttiva, bisogna pensare a quel che viene dopo e immagino che tutti, a cominciare dal senatore Dini, facciano queste riflessioni".

Dopo la conferenza stampa è arrivata la reazione di Silvio Berlusconi: "Dispiace aver ascoltato un bilancio dell'attività del governo totalmente privo della coscienza delle gravi difficoltà in cui vive il nostro Paese e al tempo stesso permeato da un malcelato spirito di rivalsa, perfino nei confronti della maggioranza che lo ha fin qui sostenuto".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016