Excite

Prof caccia studente: "Sei gay"

"Vai a casa e non venire più a scuola perchè sei un gay". La frase sarebbe stata detta da una professoressa di italiano nei confronti di un alunno diciassettenne.

L'insegnante, secondo il racconto del ragazzo, avrebbe avuto questa reazione dopo aver visto un filmato, prodotto con un videofonino, in cui il giovane bacia un altro studente, costretto a farlo da alcuni compagni di classe.
Il clima ostile lo avrebbe convinto a non frequentare più la scuola, l'Istituto industriale Emanuele Morselli di Gela, e a perdere l'anno.

In ballo ora c'è una denuncia ai carabinieri. "Hanno detto che sono gay", dice lo studente, "ma è falso. Lo hanno fatto per invidia, perchè avevo un buon rendimento scolastico. Ho raccontato tutto alla preside e loro si sono vendicati".
E da quel momento il branco gli si è rivoltato contro: "Mi hanno picchiato buttandomi addosso di tutto: libri, sedie, perfino i banchi. Una volta mi hanno costretto a baciare il compagno di classe per me più caro, l’unico che mi era amico. Uno di loro ha ripreso la scena con il suo cellulare per ricattarmi. Hanno detto che lo avrebbero fatto vedere a tutti se li avessi nuovamente chiamati in causa".

Dal deputato Ds Franco Grillini, intanto, arriva una richiesta d'intervento per il ministro dell'Istruzione, Giuseppe Fioroni: "L' episodio di Gela è solo l'ultimo di una lunghissima serie. Occorre un piano nazionale di lotta al bullismo".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016