Excite

Profezia Maya: la fine del mondo arriva il 21 dicembre. Ed è corsa ai bunker

  • blogosfere.it

Un anno fa la profezia dei Maya si abbatteva su di noi con l'inquietante previsione della fine del mondo: ora che la data si avvicina, il clamore mediatico della profezia si è notevolmente affievolito. Eppure i segni che il 21 dicembre 2012 si avvicina ci sono eccome.

Profezia Maya: tutti i Tweet più divertenti sulla fine del mondo

Secondo la profezia l'Apocalisse non risparmierà nessuno: la data individuata per l'evento catastrofico che dovrebbe distruggere il mondo è ricavata dall'ultimo giorno del calendario Maya e da un'iscrizione sul "Monumento 6" di Tortuguero, un sito archeologico nella parte sud-occidentale dello stato di Tabasco in Messico. Da qui la previsione che il 21 dicembre 2012 sarebbe il giorno in cui un cataclisma, o una serie di cataclismi, dovrebbe provocare trasformazioni radicali del mondo tanto da distruggerlo o renderlo irriconoscibile per come lo abbiamo vissuto fin qui. Un evento che sarebbe collegato alla misteriosa divinità Maya Bolon Yokte, associata in genere alla guerra e alla creazione. Secondo le interpretazioni New Age, la fine del mondo potrebbe anche risolversi nel ritorno all'Era dell'Aquario, un periodo di pace globale e profonda evoluzione spirituale.

Al di là delle suggestioni più o meno favolistiche che negli ultimi 12 mesi hanno invaso libri, documentari tv, film e videogiochi, la profezia è stata smentita dai principali studiosi degli antichi Maya. Eppure si è sviluppato un business basato sulla scaramanzia per la fine del mondo: nessuno ci crede, ma molti mettono le mani avanti. Così sono aumentate le vendite dibunker e rifugi blindati in montagna, sono comparse addirittura richieste di sottomarini, o in alcuni casi anche di panic room, camere di sicurezza in stile Jodie Foster nell'omonimo film.

Sembra che in Francia, sul monte Bugarach tra i Pirenei, a 1.231 metri di altezza, sarebbe stata individuata l'unica località al sicuro dalla catastrofe del 2012. I rifugi hanno raggiunto prezzi stellari e per evitare un'invasione turistica la località sarà addirittura chiusa al pubblico per il 21 dicembre. Secondo quanto riporta il quotidiano Libero, anche in Italia la febbre per la profezia Maya sta prendendo piede: non è raro che le società che costruiscono rifugi blindati ricevano richieste assurde come quelle di costruire bunker in cemento ipersicuri sugli Appennini o stanze del panico da installare dentro casa. Richieste provenienti anche da insospettabili politici ed uomini d'affari: segno che i creduloni sono dappertutto.

Intanto il conto alla rovescia è cominciato, soprattutto in giro per il web. Su Twitter impazzano le previsioni in vista del 21 dicembre, un mese esatto prima dell'Apocalisse. C'è chi pensa di mettere da parte tutte le rinunce in vista del giorno del giudizio ("Tra un mese sarà il 21/12. Se i Maya hanno ragione, vorrei essere avvisato. Almeno smetto di stare a dieta e vado a sfondarmi al Mc Donald's" scrive @mr_graham85) e chi invita a godersi l'ultimo mese di vita senza pensare alle conseguenze ("Tra un mese saremo tutti morti. Avete 30 giorni per fare debiti, sesso, mandare aff.. il capoufficio", scrive @righetti_isabel). E c'è spazio come al solito anche per la satira. Secondo alcune interpretazioni del calendario Maya la data della fine del mondo potrebbe anche essere posticipata: "I nostri politici hanno corrotto anche Maya, la fine del mondo è stata rimandata ad altra data!" (@OlioBuondiOLI). In fondo è meglio riderci su.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017