Excite

Prove Invalsi 2014, soluzioni e tracce: tutte le informazioni sui test del 19 giugno

  • Getty Images

Le prove Invalsi 2014 sono ormai imminenti per quasi 600mila studenti delle scuole medie inferiori italiane: quest'anno, in aggiunta alle quattro verifiche tradizionali di Italiano, Matematica, Lingua Straniera e prova orale, gli alunni saranno chiamati a sostenere il test nazionale predisposto dall'Istituto per la valutazione del sistema di istruzione.

Date esami di terza media 2014: il calendario completo

La data fissata per le prove Invalsi 2014 è il 19 giugno (inizio previsto alle ore 8.30), unica per tutti gli istituti scolastici: l'appuntamento con la prova di terza media Ministeriale rappresenta uno dei momenti più temuti dagli studenti, in quanto farà media per il voto finale. C'è comunque da sottolineare che un'eventuale defaillance nel test non può pregiudicare da sola l'intero esame: se dovesse risultare l’unica prova a non aver raggiunto la sufficienza, non determinerà infatti la bocciatura dello studente. Dunque, calma e sangue freddo: i test Invalsi rappresentano uno step importante ma non determinante in caso di fallimento.

A partire da questa settimana, secondo calendari stabiliti in modo autonomo dagli istituti, gli studenti sono chiamati a cimentarsi nelle prove scritte di Italiano, Matematica e Lingue straniere. Il 19 giugno è la volta delle tanto contestate (in primis dagli insegnanti) prove Invalsi 2014, che mirano a testare le conoscenze e le competenze acquisite dagli studenti al compimento del primo ciclo di istruzione.

Le prove Invalsi 2014 comprendono due test, uno di italiano e l'altro di matematica: il primo riguarda la comprensione del testo e la grammatica, il secondo comprende le materie algebra, geometria, funzioni, unità di misura. Entrambe le prove sono composte da domande aperte e a risposta multipla: agli studenti saranno concessi 75 minuti di tempo per completare ogni singola prova, con una pausa di un quarto d'ora tra Italiano e Matematica.

La commissione d'esame sarà composta dai docenti dell'Istituto nel quale vengono svolte le prove, alternandosi a seconda delle materie: i prof non potranno essere infatti insegnanti della materia oggetto d'esame delle prove Invalsi 2014. Al termine dei testi, le commissioni procederanno alla correzione attraverso un'apposita griglia predisposta dall'Invals. Il voto massimo che ciascuno studente potrà conseguire è di 10/decimi.

Si ricorda inoltre che la prova è obbligatoria e non è possibile in alcun modo ovviare a questo scoglio anche in presenza di validi motivi: il Ministero ha stabilito due sessioni suppletive per coloro che non potranno parteciparvi nella data stabilita, ovvero il 25 giugno e il 2 settembre 2014.

Per allenarsi a sostenere le prove Invalsi 2014 è possibile utilizzare i diverse simulazioni online che permettono di entrare nell'ottica del test, ad esempio recuperando i test degli anni precedenti, disponibili sul sito www.invalsi.it, così da entrare nel meccanismo della prova.

La griglia di correzione con le soluzioni e le tracce delle prove Invalsi 2014 sarà resa nota online solo a partire dalle ore 12.00 del 19 giugno 2014, quando sarà pubblicata sui siti degli Uffici scolastici regionali, degli Uffici territoriali e sul sito dell'Invalsi.

Intanto restate connessi su Excite.it, vi aggiorneremo con tutte le soluzioni delle prove Invalsi 2014 in tempo reale!

(ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017