Excite

Puglia, ecco il Neanderthal italiano

E' stato scoperto nel 1993 in Puglia, sulle Murge, il Neanderthal italiano, ossia l'Uomo di Altamura. Ora lo scheletro fossile sta rivelando importanti risvolti scientifici per l'antropologia italiana e del Sud Europa. Secondo quanto emerso da uno studio del Dna, l'Uomo di Altamura è vissuto circa 40mila anni fa.

Lo scheletro del Neanderthal italiano presenta una particolarità che lo distingue dagli altri reperti italiani ed europei. Il fossile, infatti, è intatto, ha tutte le ossa. Sull'Uomo di Altamura sta lavorando ora un comitato scientifico che sta conducendo un'analisi multidisciplinare.

Come si legge su La Stampa, sul fossile è stato condotto uno studio su una sequenza parziale di Dna antico e, secondo quanto affermato da David Caramelli dell'Università di Firenze, le conclusioni di questo studio 'sono compatibili con le attuali ricerche paleoantropologiche e dimostrano come le popolazioni Neandertaliane potessero essere suddivise in almeno tre gruppi secondo la loro distribuzione geografica: Europa occidentale, Europa Meridionale ed Asia occidentale'.

Il fossile è stato scoperto nel 1993 da un gruppo di speleologi impegnato ad esplorare un complesso ipogeo. Dai primi studi venne stabilito che si trattava di un ominide di 160 centimetri circa di statura, collocato in un lasso temporale molto ampio. Solo adesso sono stati avviati studi sul Dna che hanno dato nuovi ed importanti risultati presentati dalla Direzione regionale per i beni culturali del Ministero.

Foto: comune.altamura.ba.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017