Excite

Racconta in tv di avere una doppia vita, il fidanzato la uccide

  • YouTube

Fino a che punto possono portare i reality (o presunti tali)? Mentre l'ultimo film di Matteo Garrone indaga la fenomenologia della finta-vera tv della realtà in Italia, in Perù una ragazza di 19 anni è stata uccisa dal fidanzato dopo che ha confessato durante la trasmissione più popolare del Paese la sua doppia vita di ballerina ed escort in un locale notturno.

La partecipazione di Ruth Thalía Sayas a El valor de la verdade, il video

Forse non c'è nessuna ragione sociologica profonda dietro la storia di Ruth Thalía Sayas e Bryan Romero, bensì solo una questione di avidità e di malinteso senso dell'onore, tuttavia l'assassino ha dichiarato che l'omicidio della ragazza è scaturito dall'"umiliazione" che dice di avere provato dopo che la fidanzata ha raccontato davanti a milioni di persone che i suoi guadagni non arrivavano dal lavoro in un call center, ma in un locale a luci rosse.

El valor de la verdad (Il valore della verità) è probabilmente la trasmissione più seguita del Perù e si basa su un meccanismo tanto semplice quanto spietato: i partecipanti infatti sono sottoposti alla macchina della verità e più accettano di rispondere a domande 'intime' senza mentire, più soldi guadagnano. Il 7 luglio scorso Ruth ha partecipato allo show e sostenuta dalla volontà di aggiudicarsi il montepremi - che può arrivare fino a 15 mila euro - non si è tirata indietro e ha svelato in diretta tv l'attività come ballerina e prostituta. Ascolti alle stelle e telecamere impietose sul volto terreo dei genitori della ragazza e su quello infuriato di Bryan.

La 'confessione' di Ruth ha mandato a monte il rapporto, ma al fidanzato tradito non è bastato chiudere la relazione, come ricostruisce il quotidiano online peru21.it. La sera dell'11 settembre, infatti, Bryan ha invitato la ex a brindare a casa sua per il compleanno della mamma, ha sciolto del sonnifero nel bicchiere della ragazza, poi l'ha picchiata e strangolata e ha seppellito il corpo in un campo alla periferia di Jicamarca, vicino alla capitale Lima. Quindi ha iniziato a pianificare la fuga in Ecuador e ha venduto la macchina e lo stereo, ma prima che riuscisse a portare a termine il suo proposito è stato arrestato dalla polizia.

In un primo momento il ragazzo ha confessato di avere ucciso Ruth perché lei non avrebbe mantenuto la promessa di dargli una parte dei soldi vinti con la trasmissione (1.500 pen, circa 445 euro), ma poi ha ritrattato, dicendo di aver ammazzato la ex per l'umiliazione patita davanti a milioni di telespettatori a causa del suo racconto in tv. Dove sta la verità? Sicuramente Bryan ha buon gioco nel sostenere la versione dell fidanzato tradito per avere un'attenuante del delitto - che ha confessato - ma chi può dire che, alla fine dei conti, la sua furia omicida non sia esplosa proprio perché alimentata dalla rabbia del tradimento 'spiattellato' davanti a un intero Paese?

Di certo c'è che da giorni i media peruviani non parlano praticamente d'altro, con un dibattito infuocato sull'eticità di El valor de la verdad, ma the show must go on e così la puntata di sabato (che sarà registrata domani) andrà in onda regolarmente, con il conduttore, Beto Ortiz, che su Twitter ha anticipato: "Tutto quello che ho da dire sulla tragedia di Ruth Thalìa lo dirò domani nella mia trasmissione". Sintonizzate i canali, lo spettacolo continua.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017