Excite

Raffaele Sollecito dopo l'assoluzione per l'omicidio di Meredith Kercher: "Ero sotto sequestro"

Raffaele Sollecito si è presentato davanti a telecamere, microfoni e taccuini per la conferenza stampa indetta dopo l'assoluzione per l'omicidio di Meredith Kercker. Al Centro congressi Cavour di Roma si è presentato insieme ai legali, Giulia Bongiorno, Luca Maori e Francesco Mastro, e sua sorella Vanessa.

Sollecito ha dichiarato di essersi sentito come liberato, al termine di sette anni e cinque mesi in cui è stato "additato come un assassino senza uno straccio di prova".

Raffaele Sollecito ed Amanda Knox assolti

"Per me è stato come un sequestro da cui ora sono libero", le parole di Raffaele Sollecito "Voglio ringraziare tutti coloro che in questi lunghi anni mi hanno aiutato, senza di loro non ce l'avrei mai fatta. Ora ritorno alla vita dopo tanti anni. In sette anni e mezzo ci sono stati tanti momenti brutti, come quello del mio arresto. Il più bello è stato quello della telefonata di mia sorella che mi ha annunicato l'assoluzione".

Sollecito ha dichiarato di aver sentito Amanda Knox, con cui c'era "solo un rapporto d'affetto. Non ho intenzione di vederla. Con lei c'è un rapporto di amicizia, unito da un destino comune. Le ho augurato ogni bene per il futuro".

Forte l'intenzione di tutelarsi in ogni sede nel caso fosse ancora additato come assassino: "Ai familiari di Meredith dico che io la conoscevo poco, non avevo motivo di farle qualcosa di tanto brutto. Rudy Guede non lo conosco".

In questi anni Raffaele Sollecito ha detto di aver dovuto far fronte, fra l'altro, al fortissimo livore di chi chi aveva già scritto la sentenza. "Un odio che non mi so spiegare, la mia famiglia è stata triturata. Se in galera sono riuscito ad andare avanti è perché sono innocente".

"Su tutta questa vicenda scriverò un libro", ha rivelato Sollecito "Ora però voglio dimenticarmi questa brutta vicenda, gettarmi tutto alle spalle, voglio vivere come un qualsiasi ragazzo della mia età. Riprendermi la mia vita. NOn ho commesso quell'omicio e tutto quel che è accaduto mi è sembrato surreale".

Ed a proposito del periodo trascorso dietro le sbarre da Raffaele Sollecito, l'avvocato Giulia Bongiorno ha dichiarato che valuterà l'opportunità di chiedere un risarcimento. "Ma un procedimento del genere non nasconderebbe propositi di vendetta verso i magistrati".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017