Excite

Raffaele Sollecito e Amanda Knox insieme a New York: baci tra i due imputati del caso Meredith

  • mirror.co.uk

Amanda Knox e Raffaele Sollecito non smettono di stupire: i due imputati nel processo di Perugia per l'omicidio di Meredith Kercher sono stati fotografati insieme a New York, poche ore dopo la pubblicazione delle motivazioni della sentenza di Cassazione che li rinvia nuovamente a giudizio in appello annullando le rispettive assoluzioni.

Caso Meredith, la Cassazione nelle motivazioni della sentenza: gioco erotico alla base dell'omicidio

Le immagini, pubblicate sul quotidiano Daily Mirror, mostrano la coppia a passeggio insieme, tra abbracci e baci: i due ex fidanzati camminano fianco a fianco in giro per la città, alimentando così le indiscrezioni che li danno nuovamente insieme come ai tempi del delitto e del successivo processo di primo grado. Le foto sono state scattate proprio martedì, giorno della pubblicazione delle motivazioni della sentenza (emessa il 26 marzo scorso) da parte della Cassazione.

Negli scatti della stampa inglese, l'ex coppia è stata avvistata insieme alla madre di Amanda Knox, Eddie Mellas. Nessuna tracia, invece, dell'attuale ragazzo di Amanda, James Terrano, con cui convive da qualche mese a Seattle. Secondo il giornalista che si è accaparrato le foto, i due imputati per l'omicidio di Meredith hannno parlato tra loro in italiano. Testimoni che hanno intravisto i due in strada li hanno definiti complici come una normale coppia in giro per la città.

Nelle immagini si intravedono infatti abbracci e baci, una serie di effusioni che hanno fatto pensare ad un ritorno di fiamma: il tabloid che ha pubblicato gli scatti in prima pagina parla anche di un "bacio tenero" tra i due. Interpellati dal quotidiano, Sollecito e la Knox non hanno voluto rilasciare alcuna dichiarazione in merito.

Dovranno affrontare nuovamente un processo d'appello in Italia, dopo che in primo grado erano stati condannati a 25 e 26 anni di carcere per l'omicidio di Meredith e invece assolti per mancanza di prove in secondo grado. La Cassazione ha stabilito che siano nuovamente giudicati a causa delle lacune e delle contraddizioni della sentenza di assoluzione.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017