Excite

La rapina perfetta, rubati ad Arezzo 100 chili d'oro

Arsenio Lupin dovrebbe prendere spunto per i suoi prossimi colpi da alcuni ladri di Arezzo, che hanno portato a termine la rapina perfetta. Il piccolo paese di provincia, Poggio Bagnoli, è entrato nella storia per quest'evento di cronaca senza precedenti.

Secondo le prime ricostruzioni una banda di malviventi si è appropriata di 100 chili d'oro, per un valore di 3 milioni di euro, presi dal caveau di una gioielleria molto famosa del posto. Il 'colpo grosso' è stato ben architettato, infatti, la banda ha prima isolato il paese. Le strade principali, che portano alla ditta Salp, sono state bloccate, come in un film.

I ladri hanno rubato dall'autorimessa comunale di Pergine Valdarno, capoluogo che dista 5 chilometri, uno scuolabus, un'auto dei vigili urbani e altre tre vetture, posizionandoli, verso le due di notte, in modo tale da ostruire la strada. Inoltre hanno bucato le ruote delle autovetture e le chiavi per l'accensione per ostacolare le forze dell'ordine.

Dopo aver concluso la prima parte del piano si sono diretti versi la gioielleria che hanno aperto grazie ad una ruspa rubata e dopo aver aperto il caveau sono scappati per l'unica strada che hanno lasciato libera, quella verso le campagne. Nel tragitto hanno perso solo qualche oggettino d'oro. Quando l'allarme è scattato la Polizia non è riuscita ad intervenire in tempo proprio perché la strada era ostruita.

Il sindaco di Pergine, Paola Prizzon, sconvolta e amareggiata, ha dichiarato: 'Non abbiamo telecamere, non sono mai servite finora. Teniamo le chiavi delle auto e i mezzi in due distinti magazzini. Chi ha agito lo ha fatto dopo aver osservato per mesi i dipendenti comunali. Prima ha preso le chiavi in un posto, poi è andato all'autorimessa a rubare i mezzi'.

Foto: Repubblica.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017