Excite

Rapporto Legambiente, i problemi del nostro Paese

E' stato presentato ieri a Roma il rapporto Ambiente Italia 2009 di Legambiente. Il presidente nazionale dell'associazione Vittorio Cogliati Dezza, l'esponente della direzione di Ambiente Italia Duccio Bianchi e il responsabile scientifico di Legambiente Stefano Ciafani hanno così parlato dei principali problemi del nostro Paese. Primi fra tutti la quantità di veicoli in circolazione e l'emergenza polveri sottili e ossidi di azoto.

Secondo quanto affermato da Legambiente "il parco veicolare si mantiene spropositatamente elevato", tuttavia grazie all'alta tassazione sui carburanti l'Italia, insieme alla Francia, è il Paese col parco auto a minor emissione di anidride carbonica (146 g/km contro una media europea di 158). Allarme, invece, per i livelli di biossido di azoto.

Grave anche la situazione rifiuti. L'associazione è critica nei confronti della politica dei commissariamenti e della scelta dei termovalorizzatori. Legambiente ha affermato che "vi è una preoccupazione crescente per la politica del governo, che rischia di essere controproducente".

Secondo quanto reso noto dall'associazione, inoltre, diversi indicatori hanno evidenziato una situazione generale difficile per l'Italia. E' aumentata la disuguaglianza interna, sono calati gli investimenti in istruzione e cultura, la frequenza scolastica registrara è ben sotto la media europea ed è persistente la distanza con gli altri paesi nella ricerca scientifica.

Come affronatare, dunque, questa realtà? Legambiente ha proposto di attivare un sistema di incentivi e penalizzazioni e di ripensare la politica fiscale. Secondo l'associazione è necessario "spostare la tassazione dal lavoro al consumo di risorse preziose come quelle ambientali" quindi "investire in grandi opere e intervenire per consolidare ulteriormente il potere e il monopolio di pochi grandi gruppi industriali".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016