Excite

Realizzate 4 vagine bioniche "cucite a mano" impiantate su adolescenti americane. Sorprendente scoperta: "Sono uguali a quelle vere"

  • Facebook

di Simone Rausi

Una vagina che i media hanno definito bionica. Niente superpoteri però. L’organo genitale femminile in questione può meritarsi il futuristico aggettivo per il fatto di essere nato, ingegneristicamente parlando, in laboratorio. I primi 4 esemplari sono già stati impiantati, con ottimi risultati, su adolescenti americane affette da sindrome di Mayer-Rokitansky-Kuster-Hauser, una rara malattia genetica in cui vagina e utero sono poco sviluppati o addirittura del tutto assenti.

Jacqui Beck, la ragazza senza vagina. Ecco la sua incredibile storia

A realizzare l’impresa è stato il team condotto da Anthony Atala, scienziato a capo del Wake Forest Baptist Medical Center's Institute, un polo d’eccellenza in materia di Medicina rigenerativa sito in North Carolina. Le vagine in vitro sono state realizzate a partire da altre cellule epiteliali e muscolari prelevate con un biopsia dalle pazienti. Queste cellule sono poi state collocate su un “simil organo” cucito a mano, a forma di vagina, realizzato su materiale biodegradabile in misure perfettamente calibrate sul corpo delle pazienti e infine tutto è stato collocato nel corpo delle giovani.

Questi interventi, in realtà, sono stati eseguiti tra il 2005 e il 2008 ma in questi giorni sono stati eseguiti i test Follow Up per verificare come il corpo ha reagito all’impianto nel corso degli anni. La sorprendente scoperta è che l’impianto è stato assorbito dal corpo e si sono formati terminazioni nervose, vasi sanguigni e cellule. Biopsie, risonanze magnetiche ed altri esami interni hanno dimostrato come le vagine bioniche si siano in realtà dimostrate simili in tutto e per tutto in quelle naturali. Le ragazze hanno inoltre dichiarato di avere una normalissima vita sessuale.

La scoperta che viene quindi certificata in questi giorni apre le porte a una serie di prospettive tutte nuove. Questi impianti potranno essere utilizzati anche in caso di tumori, operazioni gravi, lesioni, senza contare che – esattamente come una vagina – sarà possibile ricreare in vitro anche altri organi fondamentali.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017