Excite

Regione Umbria, imprenditore uccide 2 impiegate e poi si toglie la vita

E' entrato sicuro di quello che stava per compiere, prima un colpo in aria, poi si è chiuso in una stanza con due impiegate ed ha urlato: "Mi avete rovinato". Gli spari ed ha rivolto la pistola contro se stesso. Questa la dinamica, secondo le prime ricostruzioni, della tragedia consumata verso le 13 a palazzo Broletto, in piazza del Bacio, sede della Regione.

Le vittime sono le due donne, una dirigente e una consulente dell'ufficio (un contratto precario), e il loro assassino, Andrea Zampi, un piccolo imprenditore perugino di circa 40 anni, titolare di un'impresa di formazione a cui la Regione non avrebbe confermato l'accreditamento. Sembra che una delle impiegate sia morta sul colpo mentre l'altra poco dopo l'arrivo dei medici sul posto.

Il presidente della Regione, Catiuscia Marini, informato, ha lasciato la riunione della Direzione Pd a Roma e sta rientrando a Perugia. Sul posto oltre alla polizia diverse ambulanze e pattuglie dei carabinieri, il magistrato Massimo Casucci e il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali che, raggiunto dai giornalisti, ha detto: "È una tragedia immmane, frutto di un clima orribile legato all'attuale momento economico. Una tragedia per le famiglie e per tutti noi uno dei momenti più brutti e forse dovremmo riflettere tutti, a partire da voi".

Il Comune di Perugia "ha deciso di annullare tutte le manifestazioni pubbliche in programma per oggi e proclamare il lutto cittadino", si legge in una nota dell'ente.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017