Excite

Retro-front Trenitalia: "i neri" spariscono dalla quarta classe

  • fsitaliane.it

Il lancio del nuovo tariffario Frecciarossa, che dalle vecchie due classi passa a quattro livelli di servizio, parte male. Da giorni in rete si discute sulla scelta di Trenitalia di utilizzare una famiglia "di colore" in veste di testimonial per la quarta classe, la più economica, ai passeggeri della quale è vietato l'accesso alle altre tre classi.

La campagna web è chiara, Frecciarossa offre:

  1. Executive: "Carrozze completamente ridisegnate, interni spaziosi e confortevoli, nuove poltrone in pelle e servizi esclusivi per un esperienza di viaggio unica". In foto una riunione lavorativa tra tre uomini di pelle chiara.
  2. Business: "Comfort, riservatezza ed in più la tranquillità della nuova area del silenzio per il piacere di un viaggio in un ambiente adatto ad ogni tua esigenza". In foto un comodissimo salottino vuoto.
  3. Premium: "La soluzione per chi desidera il comfort del Frecciarossa e servizi di qualità a prezzi convenienti". In foto due bianchissimi passeggeri e una bionda e sorridente hostess.
  4. Standard: "Per un viaggio con la velocità, la sicurezza e le dotazioni tecnologiche del Frecciarossa a prezzi competitivi. Ai clienti del livello Standard non è consentito l’accesso alle carrozze Premium, Business e Executive". In foto, fino a ieri, una bellissima famiglia felice, madre, padre e figlioletta, di colore.

Trenitalia si è affrettata a replicare (rimuovendo anche la foto incriminata dal sito): "E' una delle tante scelte per il livello Standard e pubblicate sui vari media del Gruppo Fs. Basta guardare sul sito e ci si accorge che per il livello Standard ci sono famiglie, bambini, adulti, anziani, professionisti, eccetera, anche non "di colore". La scelta "etnica" per l'avvio degli spot sarà pure un caso, ma la nota "Ai clienti del livello Standard non è consentito l’accesso alle carrozze Premium, Business e Executive" (caratteristica peculiare alla sola quarta classe) campeggia ancora sul sito e, forse, volendo pensar male, è più odiosa della foto di cui sopra.

Intanto constatiamo che attualmente il video spot della classe Standard tutto è tranne che multietnico. Voi che ne pensate?

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017